Muoversi facilmente

Milano offre varie alternative per muoversi da un punto all'altro della città. Una rete di autobus, tram e metropolitane sono a disposizione dei passeggeri. Le linee della metropolitana collegano diverse parti della metropoli arrivando sino alla periferia.

Oltre alle forme di trasporto più comode e tradizionali, come i taxi, è possibile muoversi in città utilizzando mezzi di trasporto alternativi.

Con il car sharing, gestito da alcune società presenti a Milano, il cliente sceglie un'automobile, la utilizza e successivamente la restituisce all'interno di diverse aree di parcheggio presenti in città.

Con il bike sharing l’interessato può noleggiare una bicicletta e poi restituirla: attraverso il servizio BikeMi non deve fare altro che pagare un abbonamento giornaliero, mensile o annuale, acquistabile presso tutti gli Atm Point distribuiti in città o attivabile anche attraverso il sito internet dedicato, mentre con il servizio offerto da Mobike e Ofo le due ruote "free floating" possono essere prelevate grazie a una app dedicata e lasciate alla fine dell’uso.

Con lo scooter sharing il passeggero può prelevare lo scooter elettrico più vicino grazie a una app dedicata e restituirlo alla fine dell’uso.

 

AREA B

Area B è una zona a traffico limitato con divieto di accesso e circolazione per alcune tipologie di veicoli.
L'accesso, ove consentito, non è soggetto a pagamento.

Il confine dell’area denominata Area B mira alla massima inclusione del territorio e di popolazione residente, ed è delimitato da 186 punti di accesso.

 

AREA C

Area C è un’area del centro storico di Milano con restrizioni di accesso per alcune tipologie di veicoli.

Area C coincide con la Zona a traffico limitato (ZTL) Cerchia dei Bastioni, delimitata da 43 varchi con telecamere, di cui 7 a uso esclusivo del trasporto pubblico. Le telecamere rilevano il passaggio del veicolo, solo in ingresso, e trasmettono il dato a un elaboratore in grado di riconoscere il mezzo di trasporto e la tariffa Area C collegata.

L’accesso ad Area C non consente l'uso delle corsie riservate.

 

SOSTA E PARCHEGGI

In vaste aree della città la sosta è sottoposta a particolare regolamentazione con pagamento e/o riserva di spazi per i residenti ed equiparati.
Gli spazi in cui vige una limitazione della sosta sono facilmente riconoscibili perché contrassegnati da strisce colorate e da segnaletica verticale riportante le modalità di sosta.

Strisce gialle: in questi spazi la sosta è riservata a residenti ed equiparati, che espongono il contrassegno rilasciato dal Comune di Milano.

Strisce blu: delimitano gli spazi in cui la sosta a rotazione è soggetta al pagamento di una tariffa oraria. Le tariffe variano a seconda delle zone.

Da oggi è possibile pagare la Sosta sulle strisce blu a Milano con i tre seguenti modi:

  • Al parcometro
    Con monete o carte bancarie (circuiti Mastercard, Visa, Fast Pay, Bancomat)
    Sul parcometro è obbligatorio digitare la propria targa e non è più necessario esporre il biglietto sul cruscotto dell'auto.
  • Con un SMS al numero 48444
    Indicando il codice dell'area di sosta e la targa, separati da un punto. Per esempio, scrivendo come testo dell'SMS: 1234.AB518FD. Il costo della sosta oraria acquistata via SMS varia solo in funzione dell’area di sosta.
    L’importo viene scalato dal tuo conto o credito telefonico. 
    Al costo della sosta oraria si aggiunge sempre il costo della richiesta che varia a seconda del proprio operatore telefonico. 
    Verifica disponibilità, costi, termini e condizioni del servizio e info privacy sul sito www.digitalticketing.it.
    Il servizio è disponibile per i clienti di TIM, Wind, 3 e Vodafone.
  • Con un'APP
    Scaricando una delle tre App gratuite:
    MyCicero di Pluservice 
    Easypark di Easypark Italia
    Telepass Pay di Telepass