Cosa ricorderemo della prima Fashion Week milanese post lockdown?

 

Riviviamo il meglio delle 41 sfilate in digital e 23 in presenza come Dolce & Gabbana, Alberta Ferretti, Etro, Fendi, Max Mara, Salvatore Ferragamo e Versace.

E se una settimana all'insegna del fashion non ti è bastata, Milano risponde: scopri tutti gli eventi digitali e live da vivere in attesa della prossima MFW21!

Le sfilate in streaming e in diretta sui social

Da sempre la moda ha saputo abbracciare il mondo intero con il suo linguaggio universale attraverso la potenza del digitale. Attraverso la piattaforma streaming di cameramoda.it e i canali social delle maison, tutto il mondo ha potuto assistere virtualmente alla magia in passerella dei grandi nomi dell'alta moda comodamente dal divano di casa propria.

 

Le poche sfilate avvenute in presenza, hanno avuto un pubblico estremamente esiguo, facendoci tornare indietro nel tempo. Quel tempo in cui la moda era destinata a una stretta élite di personaggi del fashion system, ben lontano da quello numeroso a cui siamo abituati arricchito di numerosi influencer e blogger.

 

Una Fashion Week di contrasti: da una parte, la possibilità di assistervi virtualmente da parte di tutti, grazie alla potenza del digitale. Dall'altra, una severissima selezione degli invitati in presenza che ha delineato nettamente chi ha il diritto e il privilegio di un posto alle sfilate anche nel bel mezzo di una pandemia globale.

Italians do it better: gli ospiti italiani alle sfilate

Tanti gli ospiti del panorama nazionale in prima fila alle sfilate delle collezioni Spring/Summer SS21, meno quelli internazionali.

Olivia Palermo, Matilde Gioli, Fiammetta Cicogna, Filippa Lagerbak, Anna Dello Russo, Paolo Stella, Ghali, Mika, Alessandro Cattelan, Bianca Brandolini d'Adda, Stefania Rocca, Cristiana Capotondi, Viola Arrivabene e molti altri.

Grande assente di quest'anno, la Chiarona nazionale, Chiara Ferragni, l'influencer italianissima che tutto il mondo ci invidia. 

Be original!

Coinvolgere un pubblico virtuale nel racconto della sfilata in streaming è stata una sfida tutta nuova. Molte maison si sono sfidate a colpi di creatività e ingegno, incantando il pubblico anche dietro uno schermo.

Abbiamo visto in campo tutto il genio creativo di Moschino, con il suo puppets show virtuale in grado di mostrarci il fashion show del passato e del futuro. Nessuna top model in carne e ossa, solo modelli e modelle marionette create da The Jim Henson Creature Shop: come in uno spettacolo di burattini, indossano tutti gli abiti e accessori della SS21.... in miniatura (con tanto di ospiti in prima fila! Avevi riconosciuto Anna Wintour?). 

 

Sorvolando invece sulla poca originalità dei capi in sfilata, ci siamo commossi sulle note di Ennio Morricone, il tributo al grande maestro che ci ha lasciati quest'anno, durante la sfilata di Dolce e Gabbana.

 

Ha spazzato via ogni nostalgia la sfilata di Miuccia Prada, che getta il cuore oltre all'ostacolo con una sfilata dal sapore futuristico e concentrato sull'era digitale del presente e del futuro. Uomini-macchine sullo sfondo di uno studio televisivo minimalista. 

Re Giorgio sfila a porte chiuse (e vola sul piccolo schermo!)

Attesissimo fu Re Giorgio, lo stilista simbolo della città della madunina che ha deciso di sostenere la sua città riportando le sue sfilate da Parigi a Milano.

 

Per l'occasione, Armani ha sfilato a porte chiuse con uno show co-ed, dove sono state presentate insieme le collezioni uomo e donna. I soli ospiti in presenza sono stati coloro che hanno collaborato alla realizzazione della sfilata stessa.

 

 

Tuttavia, Armani ha virtualmente aperto le porte del suo elegantissimo mondo sbarcando in televisione, in prima tv su La7. Un documentario da sedici minuti in cui si sono alternate interviste e spezzoni di sfilate e red carpet con la voce narrante di Pierfrancesco Favino e la conduzione di Lilli Gruber. A seguire, è stata mandata in onda la sfilata ambientata nel teatro Armani a porte chiuse, proprio come un deja vù del febbraio 2020 pre-lockdown. 

La Milano Fashion Week non finisce qui!

Scopri l'eredità lasciata alla città dall'ultima Milano Fashion Week: scopri la settimana della moda che non finisce (quasi) mai!