Cosa fare e cosa non fare in città

Informazioni sulle misure di sicurezza in atto per la fase 2

In questo articolo si riportano, in forma sintetica e a scopo meramente indicativo, le informazioni relative alle ultime misure di sicurezza, aggiornate al 4 giugno 2020, imposte dal Governo in risposta all'emergenza sanitaria determinata da Covid-19, lo stato attuale dei servizi e delle attività pubbliche sul territorio.

 

Per informazioni più precise sulle regolamentazioni legali in atto si faccia riferimento al sito web ufficiale del Governo Italiano, con particolare riguardo al link sulle misure poste in atto, e al sito di Regione Lombardia.

 

RESTRIZIONI IN ATTO - Aggiornate al 4 giugno 2020

 

Circolazione di persone -> permessa -> Circolazione nazionale e internazionale illimitata da e verso l'area Schengen e il Regno Unito.

Assembramenti pubblici -> limitati -> Rimangono in vigore misure di distanziamento sociale e restrizioni sanitarie.

 

Hotel e altre strutture ricettive -> permessa -> Le strutture sono autorizzate a riprendere le attività. Si consideri la capacità limitata causata dalla bassa domanda.

Negozi di Alimentari, Farmacie e Mercati all'aperto -> aperti -> Ingresso limitato di persone. Valgono le restrizioni sanitarie.

Altri negozi commerciali a livello stradale -> aperti -> Tutti i negozi commerciali a livello stradale sono autorizzati a riprendere le attività. Valgono le restrizioni sanitarie.

 

Ristoranti, Bar e Pub -> aperti -> Autorizzati a riprendere le attività. Valgono le restrizioni sanitarie e alcune limitazioni per il cibo da asporto.

Fabbriche, produzione industriale, fattorie e agro-alimentare -> aperti -> Valgono le restrizioni sanitarie.

 

Banche, uffici postali e altri uffici per servizi primari -> aperti -> Valgono le restrizioni sanitarie.

 

Trasporto pubblico locale e Taxi -> limitato -> Attivo con capacità limitata. Valgono le restrizioni sanitarie.

 

Aeroporti (di seguito in dettaglio) -> limitata -> Le frontiere internazionali riaprono dal 3 giugno. Il Terminal 2 dell'aeroporto di Malpensa opera a bassa capacità.

Malpensa Terminal 2 (MXP) -> attivo 

Malpensa Terminal 1 (MXP) -> non attivo 

Bergamo Orio al Serio (BGY) -> attivo

Linate (LIN) -> non attivo

Compagnie aeree che attualmente volano da/per Malpensa: Alitalia, Lufthansa, Eurowings, KLM, Belavia, Bulgaria Air, Ethipian, Iran Air, Qatar, Emirates, Wizz.

Per maggiori informazioni sugli orari dei voli, visitare il sito: https://www.milanomalpensa-airport.com/it/voli/voli

 

Linee Ferroviarie -> attivo -> Dal 3 giugno Trenitalia ha aumentato a 80 il numero dei collegamenti ad Alta Velocità in Italia. Valgono le restrizioni sanitarie.

Per maggiori informazioni sull'attività ferroviaria alla Stazione Centrale di Milano visitare: https://www.milanocentrale.it/it/orari-partenze-treni/

 

VISITATORI STRANIERI IN VIAGGIO IN ITALIA

Dal 3 giugno sono liberamente consentiti gli spostamenti per qualsiasi ragione da e per i seguenti Stati:

- Stati membri dell’Unione Europea o aderenti dell’accordo di Schengen;
- Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord; Andorra, Principato di Monaco; Repubblica di San Marino e Stato della Città del Vaticano.

Dal 3 giugno le persone che entrano o rientrano in Italia da questi Paesi non sono più sottoposte a sorveglianza sanitaria e isolamento fiduciario per 14 giorni, a meno che non abbiano soggiornato in Paesi diversi nei 14 giorni anteriori all’ingresso in Italia. Vedi le FAQ Fase 2 sul sito del Governo.

 

Musei e biblioteche pubbliche -> permesse -> Musei e Biblioteche Pubbliche riaperti dal 26 maggio con capacità limitata. La maggior parte dei musei ha ripreso le attività con limitazioni di accesso e prenotazione obbligatoria.

Teatri, Cinema, Sale da concerto -> chiusi -> Operatività non consentita fino al 15 giugno.

 

Eventi e competizioni sportive -> sospesi -> La Serie A riparte dal 20 giugno.

Centri sportivi e Parchi -> limitata -> L'ingresso nei parchi è consentito. Le palestre e le piscine riaprono dal 1° giugno. Le squadre non professionistiche potrebbero riprendere le attività dal 15 giugno.