Leo Messi e Megan Rapinoe i migliori in campo ai Best Fifa Football Awards 2019

Ai piedi, il calzettone alto di spugna non glielo leva nessuno. Neanche se la partita si gioca su uno dei palchi più importanti del mondo, quello del Teatro alla Scala. Giornalisti, qualche tifoso privilegiato, ospiti d’onore e la crème del calcio mondiale si sono riuniti ieri sera per la celebrazione ufficiale, una serata di gala e onorificenze in occasione del conferimento del titolo mondiale al miglior calciatore dell’anno. A segnare il goal decisivo alla premiazione del Best Fifa Football Awards sono stati Messi, attaccante argentino del Barcellona, dopo uno spietato testa a testa con i colleghi Virgil Van Dijk del Liverpool e Cristiano Ronaldo della Juventus, e Megan Rapinoe che ha battuto la connazionale statunitense Alex Morgan e l'inglese Bronze. A vincere il premio di migliori allenatori sono stati invece gli inglesi Jurgen Klopp Jillian Ellis.

 

La corsa verso la porta del teatro scaligero non è stata semplice, perché alle spalle si è portata dietro un anno intero di gioie e dolori sul campo. Eppure, il premio è passato di mano in mano in pochi secondi: «The winner is...». A pronunciare solennemente la formula da oscar, il Presidente della Fifa la cui parola gli è stata data dall’ex storico centrocampista del Milan, Ruut Gullit, affiancato dalla madrina Ilaria D’Amico, volto del calcio televisivo - chi meglio di loro per scrivere un altro pezzetto di storia sportiva?! 

 

E mentre Luka Modrić e Marta Vieira Da Silva lucidano il premio 2018 dal pallone di cristallo, Messi e la Rapinoe scuotono per aria quello di quest'ultima edizione. La folla invece, quella col mento appoggiato alla balaustra dei palchetti del Teatro alla Scala, fa partire una “ola” immaginaria in onore di tutte le tribune del mondo. Milano, playground del calcio (ancora una volta).

 

A cura di @alessia__musillo