Cosa scoprire ancora nell'ultimo giorno della Design Week?

In realtà anche nei prossimi giorni c'è ancora grande design da vivere, scoprilo qui

Il Parenti District - alla ricerca del sacro e della luce

Al Parenti District per le Arti e il Design in luce il tema del sacro declinato nelle forme che può assumere nella contemporaneità

 

LA FORMA DEL SACRO OGGI - MOSTRA E PREMIAZIONE

Il Teatro Franco Parenti ha lanciato un bando fotografico nazionale sulle dimensioni del Sacro, quanto mai urgente oggi, una sorta di indagine immaginifica che richiedeva ai partecipanti, professionisti e non, di  immortalare la propria personale interpretazione sul Sacro.

 

Durante il Parenti District sono esposte 10 foto selezionate dalla giuria composta da:

Oliviero Toscani, presidente di giuria - Andrée Ruth Shammah - Denis Curti - Jean Blanchaert - Martina Corgnati

Qui il quartier generale della mostra. La data della premiazione è il 12 settembre.

 

 

METTERE IN LUCE LA LUCE DI MICHELE DE LUCCHI

"Ho pensato a un edificio che metta in luce la luce: che la renda tangibile, materica. Attraverso un tunnel lungo e tortuoso, il cui ingresso è senza porta, sempre aperto come la bocca di una caverna, si accede ad una stanza alta e buia. Tutto è buio…buio come prima che ci fosse il mondo, come prima che esistessero gli alberi, i fiori, gli uomini, buio come il buio dell’ignoranza. Ma nella stanza buia, in alto, c’è un camino oblungo, da cui penetra una colonna di luce naturale che si proietta per terra. E qua tutto prende luce, l’ignoranza diventa conoscenza e il Sacro si manifesta"

 

Questa la personale personale interpretazione architettonica dell’idea di sacralità dell'architetto Michele De Lucchi, in mostra dal 5 al 12 settembre al Quartier generale

Sawaya&Moroni

Se ti trovi in Centro puoi fare un passaggio alla mostra sul design d'autore “La Struttura Esposta” in Via Clerici 1.

 

Sawaya&Moroni presenta dal 6 al 10 settembre pezzi storici di design dei maggiori architetti contemporanei che in quasi quattro decenni hanno progettato per l’azienda Milanese: da Dominique Perrault, a William Sawaya, da Daniel Libeskind a Zaha Hadid, da Jean Nouvel a Michael Graves.

Assab One

Il format espositivo 1+1+1 è una open call a 3 autori - un architetto, un designer, un artista visivo - ad abitare insieme gli spazi dell'Associazione in Via Assab 1, creando opere pensate per quello spazio.

 

In questa edizione  a cura di Federica Sala dal 4 al 10 settembre, prosegue il dialogo tra 3 autori chiamati a condividere arte-architettura e design in uno spazio di prossimità e soprattutto si vuole innescare un macro pensiero su cosa vuol dire "creare"

Da cosa nasce cosa

Mostra di design ecologico e sociale-relazionale inclusivo, dove oggetti unici o miniserie sono prodotti dalla collaborazione fra persone udenti e sorde, utilizzando materiali di scarto di produzione industriale delle aziende di design italiano.

 

Gli oggetti, dopo esser stati in mostra dal 4 al 10 settembre saranno venduti attraverso un e-commerce dedicato, sottotitolato e tradotto in lis, per consolidare una comunità resiliente tra sordi e udenti e una produzione di design indipendente e sostenibile e basato sui principi dell'economia circolare