Quattro mostre da non perdere da visitare in questo periodo. Le festività natalizie offrono momenti ideali per dedicarsi allo svago e godere degli appuntamenti culturali che a Milano sono da sempre di altissimo livello. 

FONDAZIONE PRADA: DOMENICO GNOLI

Alla Fondazione Prada in mostra una bella retrospettiva del pittore e illustratore romano Domenico Gnoli, morto a soli 36 anni nel 1970.

 

Un artista italiano di sensibilità internazionale e di enorme originalità, che non si riconosceva nelle correnti artistiche sue contemporanee. Spesso confuso con la Pop Art, di cui fu semmai un precursore.

 

Un percorso espositivo in più di cento opere e altrettanti disegni, datati dal 1949 al 1969.

 

Fondazione Prada, particolarmente incuriosita dagli outsider, gli dedica questa mostra, l’ultima concepita da Germano Celant.

 

Fino al 27 febbraio.

PIRELLI HANGAR BICOCCA: MAURIZIO CATTELAN

Maurizio Cattelan, tra gli artisti contemporanei più noti al mondo, torna a Milano dopo oltre dieci anni con la mostra personale ‘Breath Ghosts Blind’, un progetto site-specific, concepito per i grandi spazi di Pirelli HangarBicocca.

 

L’artista con le sue opere svela le fratture del nostro quotidiano, mettendo in scena la realtà anche nei suoi aspetti più drammatici, guidandoci tra concetti esistenziali e valori messi a dura prova dal periodo post pandemico.

 

Svolgendosi all’interno di un ambiente solenne e imponente, ‘Breath Ghosts Blind’ crea un’esperienza immersiva di grande impatto.

 

Fino al 20 febbraio 2022. L’ingresso è gratuito.

TRIENNALE: SAUL STEINBERG

Alla Triennale da non perdere la mostra ‘Saul Steinberg Milano New York’, a cura di Italo Lupi e Marco Belpoliti e realizzata con la casa editrice Electa.

 

Una mostra che celebra la città di Milano, in cui Steinberg (1914-1999) ha vissuto e a cui l'artista ha dedicato molte delle sue opere.

 

Bellissimi disegni a matita, a penna, ad acquerello, maschere di carta, oggetti/sculture, nonché apparati documentali e fotografici, che raccontano il suo stile inconfondibile e il legame che unisce l'artista alla città di Milano.

 

Fino al 13 marzo. 

GALLERIE D’ITALIA: GRAND TOUR. SOGNO D’ITALIA DA VENEZIA A POMPEI

Le Gallerie d’Italia, in piazza della Scala accolgono una grande esposizione sul fenomeno internazionale del Grand Tour: il viaggio in Italia che, in particolare tra Sette e Ottocento, ha appassionato le élite europee con artisti, letterati e musicisti.

 

In mostra 130 opere, provenienti da istituzioni italiane e internazionali. Meravigliosi dipinti che rappresentano luoghi e paesaggi, visitati lungo tutta la penisola.

 

Dalle incisioni di Piranesi alle pitture di Canaletto, insieme a dipinti di artisti viaggiatori, quali Ducros, Jones e Granet.

 

E poi oggetti, produzioni locali di manifatture artistiche provenienti da importanti collezioni nazionali ed estere.

 

Fino al 27 marzo 2022.