5 mostre da vedere a maggio 2021

Dal
Al

I luoghi della cultura hanno finalmente riaperto, quindi è arrivato il momento di fare il pieno di bellezza. Qui ti proponiamo 5 mostre da non perdere nel mese di maggio a Milano.

Robot. The Human project

MUDEC Museo delle Culture - Fino al 01/08/2021

Sapevate che i primi robot risalgono all'antica Grecia? Questa è solo una delle curiosità che si possono scoprire al MUDEC visitando la mostra Robot. The human project. Un percorso sorprendente tra scienza, arte e antropologia creato grazie alla collaborazione con grandi istituti di robotica, che ci porta a scoprire le innovazioni più all'avanguardia in questo campo accanto alle testimonianze storiche della strada percorsa per arrivarci.

 

Dalla bionica ai Cobot, cioè robot che sanno riconoscere e trasmettere emozioni: in mostra è possibile interagire con loro per scoprire tutto ciò che ci aspetta per il futuro, ponendoci anche le domanda su cosa vorrà dire avere accanto a noi quello che una volta apparteneva solo alla fantascienza, cioè robot dalle sembianze e dagli atteggiamenti umani.

 

Uno sguardo al futuro che ci attende... o che è già tra di noi.

 

ORARI:

Lunedì: 14:30 - 19:30
Martedì - Domenica: 10:00 - 19:30
Ultimo ingresso un'ora prima
Prenotazione obbligatoria sabato e domenica a questo link.

Zehra Doğan. Il tempo delle farfalle

PAC - Padiglione d'Arte Contemporanea - Fino al 19/09/2021

Al PAC, regno dell'arte contemporanea, apre la mostra dedicata a Zehra Doğan, artista, attivista e giornalista curda, che porta con questo progetto l'attenzione sull'arte creata in carcere.

La storia di questa mostra inizia il 25 novembre del 2020, quando è stata trasmessa sul sito del PAC la performance dell'artista in occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, e arriva ora all’esposizione di una selezione di opere realizzate dall'artista in carcere e una nuova performance, pensata sempre per il PAC.

 

IL TEMPO DELLE FARFALLE. Dedicato a Patria, Minerva, Teresa Mirabal è un omaggio a Aida Patria Mercedes, Maria Argentina Minerva, Antonia Maria Teresa Mirabal, le tre sorelle che combatterono la dittatura (1930-1961) del dominicano Rafael Leónidas Trujillo con il nome di battaglia Las Mariposas (Le farfalle), e per la quale persero la vita.

 

Anche Zehra ha vissuto l'esperienza del carcere dal 2017 al 2019, per aver pubblicato un disegno su Twitter durante l'attacco dell'esercito turco a Nusaybin. Questa mostra è l'occasione imperdibile per incontrare la storia delle Tre Mariposas e di Zehra, e con loro anche dell'anima indomita che non si lascia imprigionare dietro le sbarre.

 

ORARI:

Martedì - Domenica: 10:00 - 19:30

Ultimo ingresso un'ora prima della chiusura

Prenotazione obbligatoria sabato e domenica a questo link.

Chen Zhen. Short-circuits

Hangar Bicocca - Fino al 06/06/2021

Se le installazioni d'arte sono la vostra passione, non potete perdervi la mostra dedicata a Chen Zhen: Short-circuits riunisce per la prima volta oltre venti installazioni su larga scala realizzate tra il 1991 e il 2000 nelle Navate e nel Cubo di Pirelli HangarBicocca.

 

La peculiarità di Chen Zhen è quella di accostare oggetti della vita quotidiana come letti, sedie, tavoli, assemblandoli in composizioni che spostano questi elementi dalla loro funzione originaria per consegnarli a una dimensione metaforica

In questa mostra si susseguono riflessioni su temi come la globalizzazione e il consumismo, il superamento dell’egemonia dei valori occidentali e l’incontro tra differenti culture.

 

Con lo stesso biglietto (gratuito) potrete anche visitare l'altra mostra allestita all'Hangar Bicocca dedicata a Neïl Beloufa, intitolata Digital Mourning.

 

ORARI:

Giovedì - Domenica: 10:30 - 20:30

Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria sul sito ufficiale.

Heimat. A sense of belonging

Armani / Silos - Fino al 30/06/2021

La mostra dedicata al grande fotografo Peter Lindbergh all'Armani / Silos, intitolata Heimat. A sense of belonging, è stata curata personalmente da Giorgio Armani in collaborazione con la Fondazione Peter Lindbergh. 

 

La parola Heimat, in tedesco, significa qualcosa di più di casa: è un luogo del cuore, il luogo a cui si appartiene.

Giorgio Armani e Peter Lindbergh hanno condiviso valori che hanno permeato tutta la loro estetica. In particolare, l’apprezzamento per la verità e l’anima che da essa emana, e la ricerca dell’onestà in opposizione all’artificio, hanno dato vita a una stretta collaborazione iniziata nei primi anni Ottanta e proseguita nel corso delle rispettive carriere.

 

In questa mostra Giorgio Armani vuole regalarci la sua visione dell'Heimat di Lindbergh, letta attraverso il suo occhio di grande stilista ed esteta. 

Scrive infatti: “Ho sempre ammirato Peter per la coerenza e l’intensità del suo lavoro. Essere senza tempo è una qualità a cui aspiro personalmente, e che Peter sicuramente possedeva. Con questa mostra all’Armani/Silos voglio rendere omaggio a un compagno di lavoro meraviglioso il cui amore per la bellezza rappresenta un contributo indelebile per la nostra cultura, non soltanto per la moda”.

 

ORARI:

Mercoledì e domenica: 11:00 - 19:00

Da giovedì a sabato: 11:00 - 21:00

Prenotazione consigliata nei giorni feriali, prenotazione obbligatoria sabato, domenica e festivi effettuata entro il giorno antecedente la visita in museo. Clicca qui.

Christian Tasso. Nessuno escluso

Fabbrica del Vapore - Fino al 28/05/2021

Fabbrica del Vapore presenta fino al 28 maggio una mostra fotografica che non è solo una mostra: è una voce che chiama tutti noi. E' quella di Christian Tasso, che con Nessuno escluso celebra la diversità come risorsa per l'intera umanità.

 

Le fotografie presentano persone con disabilità provenienti da varie parti del mondo, ma non insistono sula loro "diversità". Il focus è sulla storia personale del soggetto fotografato prima di tutto come individuo, con la sua storia e con le sue ambizioni personali. La serie fotografica cerca di liberare Io sguardo dell’osservatore da visioni basate sulla disinformazione e su idee oggi controverse riguardanti le persone con disabilità. 

 

Come scrive l'autore: 

Nessuno è escluso laddove avrà il suo ruolo nella comunità.

Nessuno è escluso agli occhi di chi sa guardare.

 

ORARI:

Lunedì - Venerdì: 12:00 - 19:00

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su Eventbrite.

Prossimi eventi

 / 
All +