La lotta Yanomami raccontata da Claudia Andujar

In Triennale fino al 7 febbraio 2021

Dal
Al
Triennale Milano
Viale Emilio Alemagna, 6

Nel rispetto del D.P.C.M. del 3 novembre 2020, Triennale Milano chiude al pubblico fino al 3 dicembre e continua la sua programmazione online, attraverso format e contenuti, riuniti sotto il titolo "Triennale Upside Down", che saranno pubblicati sul sito e sui canali social dell’istituzione.

 

Triennale Milano e la Fondation Cartier pour l’art contemporain presentano Claudia Andujar: La lotta Yanomami, la più vasta esposizione mai dedicata all’opera fotografica e all’attivismo dell'artista brasiliana Claudia Andujar che, fin dagli anni Settanta, ha speso la sua vita alla fotografia e alla difesa degli Yanomami, popolazione amerindia tra le più importanti dell’Amazzonia brasiliana. In un momento in cui il territorio degli Yanomami è minacciato da un’imponente invasione di cercatori d’oro, alla quale si aggiunge il diffondersi del Covid-19, questa mostra assume una particolare risonanza in un contesto di crisi umanitaria e ambientale incalzante.

 

L'esposizione, curata da Thyago Nogueira, Direttore del Dipartimento di fotografia contemporanea dell’Instituto Moreira Salles in Brasile, è frutto di molti anni di ricerca negli archivi della grande fotografa e offre ai visitatori più di 300 fotografie in bianco e nero o a colori (tra cui numerosi inediti), un’installazione audiovisiva, documenti storici, alcuni disegni e un filmato realizzati dagli artisti Yanomami. La mostra, oltre a riflettere i due aspetti indissolubili del percorso di Claudia Andujar - uno artistico, l’altro politico - rivela l’importante contributo che l’artista brasiliana ha dato alla fotografia e il ruolo essenziale che ha svolto, e continua a svolgere, in difesa degli Yanomami e della foresta in cui vivono.

 

Claudia Andujar è nata nel 1931 a Neuchâtel, in Svizzera. Ha trascorso l’infanzia in Transilvania, ma durante la Seconda guerra mondiale è fuggita con la madre in Svizzera per sfuggire alle persecuzioni naziste nell’Europa orientale. In seguito, Claudia Andujar è emigrata negli Stati Uniti e, nel 1955, si è trasferita in Brasile, dove ha iniziato la sua carriera di artista e fotoreporter prima, di attivista poi. Vive attualmente a San Paolo del Brasile.

 

Triennale Milano e Fondation Cartier pour l’art contemporain di Parigi hanno avviato una collaborazione della durata di otto anni che, tra le altre iniziative, prevede la presenza di Fondation Cartier all’interno degli spazi espositivi del Palazzo dell’Arte. Questa collaborazione rappresenta un’inedita forma di partenariato tra due istituzioni culturali europee che, pur nelle differenze di nazionalità e origine, condividono la stessa visione della cultura e della creazione artistica contemporanea.

Orari

Orari:

Triennale Milano è chiusa al pubblico fino al 3 dicembre 2020.

Mercoledì - domenica dalle ore 12:00 alle ore 20:00

(la biglietteria chiude alle 19:00)

Informazioni biglietto

Informazioni biglietto:

Triennale Milano è chiusa al pubblico fino al 3 dicembre 2020.

Se vuoi visitare la mostra, puoi usare il Biglietto Unico, acquistabile direttamente presso la biglietteria di Triennale Milano.

Biglietto unico per tutte le mostre di Triennale: 15 €

 

Trasporti pubblici

Trasporti pubblici:

METROPOLITANA

Linea M1 rossa ed M2 verde fermata Cadorna-Triennale

 

BUS

61

Servizi

Servizi:

Accesso disabili
Visite guidate
Telefono

Telefono

+39 02 724341
E-mail

E-mail

info@triennale.org
Hashtag ufficiale

Hashtag ufficiale

#triennalemilano

Nelle vicinanze

 / 
Tutti +

Prossimi eventi

 / 
Tutti +