Mostre a Milano 2023

Scopri e visita le mostre in programma negli spazi del Comune di Milano

Dal
Al

Da Andy Warhol a Helmut Newton, fino a Zerocalcare, il programma delle mostre 2023 a Milano è vastissimo: scegli le tue preferite e segna in calendario la visita! Scopri qui sotto le mostre assolutamente da non perdere dei prossimi mesi.

 

Ultimo aggiornamento: 3 febbraio 2023

Momenti di Moda a Palazzo Morando. Dal busto alla salopette

Palazzo Morando | Costume Moda Immagine - Dal 17 settembre 2022

Gli abiti di Palazzo Morando testimoniano i cambiamenti avvenuti nella moda femminile tra il 1900 e il 1980. A partire dagli inizi del ‘900, quando il busto è protagonista dell’abbigliamento, si passa agli anni ‘20 e ‘30 in cui l’abito si adatta al movimento. Se durante la seconda guerra mondiale la moda europea risente della mancanza di materie prime, negli anni ’50-‘60 ritrova la sua importanza all’interno delle sartorie. Dagli anni ‘70 nuovi designer progettano abiti prodotti in serie e venduti in boutique e in store mettendo le basi del prêt à porter.

 

A cura di Enrica Morini, Margherita Rosina e Ilaria De Palma.

Max Ernst

Palazzo Reale - Fino al 26 febbraio 2023

La prima retrospettiva in Italia di Max Ernst, pittore, scultore, incisore, poeta e teorico dell’arte. Pictor doctus, profondo conoscitore e visionario interprete della storia dell’arte, della filosofia e della scienza, Ernst è qui presentato quale umanista in senso neo-rinascimentale. Più di duecento le opere, alcune mai esposte prima in Italia, tra dipinti, sculture, disegni, incisioni, libri, gioielli provenienti da musei, fondazioni e collezioni private internazionali.

 

A cura di Martina Mazzotta e Jürgen Pech.

 

Ufficio stampa mostra: Electa - Ilaria Maggi ilaria.maggi@electa.it | Monica Brognoli monica.brognoli@electa.it

Machu Picchu e gli imperi d'oro del Perù

MUDEC | Museo delle Culture - Fino al 19 febbraio 2023

L’esposizione ci porterà in un percorso che attraversa la storia artistica e la biodiversità andina in tutta la sua ampia dimensione, per culminare con Machu Picchu. La mostra presenta una selezione di 200 manufatti di sorprendente bellezza, molti dei quali d’oro e d’argento, tra i quali si trovano gli spettacolari gioielli e indumenti dei leggendari signori delle Ande.

 

Una parte del percorso è dedicata all’avventuroso viaggio al fianco del mitico eroe civilizzatore Moche Ai Apaec, attraverso il quale il pubblico scopre i misteri della cosmologia andina, nei tre mondi dell’aria, della terra e dei mari ed infine degli inferi.

La mostra si terrà a Milano per una esclusiva tappa italiana in un tour di tappe internazionali.

 

A cura di Ulla Holmquist e Carole Fraresso.

 

Ufficio stampa mostra 24 ORE CULTURA - GRUPPO 24 ORE | Elettra Occhini | elettra.occhini@ilsole24ore.com 

Tra neve e vento. Artisti e scrittori nella campagna di Russia (1941-1943)

Biblioteca Sormani - Fino al 4 febbraio 2023

A ottanta anni dalla fondazione dell’Armata Italiana in Russia, il corpo di spedizione che operò dal luglio del 1942 nella zona del Don, la Biblioteca Sormani propone un approfondimento su alcune figure di pittori e scrittori che, come soldati o come corrispondenti di guerra, furono coinvolti nella tragica campagna di guerra, destinata a fallire con un drammatico bilancio di morti e dispersi.

 

Saranno presentati disegni originali e illustrazioni pubblicate sui giornali d’epoca. Un focus particolare sarà dedicato agli scrittori, come Giulio Bedeschi, Nuto Revelli, Mario Rigoni Stern, che con le loro testimonianze hanno contribuito a preservare la memoria dell’immane tragedia.

Andy Warhol: la pubblicità della forma

Fabbrica del Vapore - Fino al 26 marzo 2023

Dopo una lunga assenza, Andy Warhol torna in mostra a Milano: l’esibizione attraversa i decenni della rivoluzione pop di un artista poliedrico che è stato in grado di rinnovare l’immagine e le icone del Novecento.

 

Saranno presenti alla Fabbrica del Vapore dipinti originali, opere uniche, serigrafie storiche, disegni, polaroids, fotografie e altri oggetti fortemente evocativi di epoche incalzanti e psichedeliche popolate da personaggi iconici. Ampio e “sonoro” spazio sarà dedicato ai rapporti con il mondo musicale e del cinema.

 

A cura di Achille Bonito Oliva con la collaborazione di Edoardo Falcioni.

 

Ufficio Stampa mostra: Lucia Crespi lucia@luciacrespi.it 

Bosch e un altro Rinascimento

Palazzo Reale - Fino al 12 marzo 2023

Il progetto, nato dalla collaborazione con il Castello Sforzesco di Milano e frutto di una lunga e approfondita ricerca accademica, intende illustrare il successo di Bosch quale creatore di visioni fantastiche in relazione alle tendenze del collezionismo del tempo e della ricezione artistica da parte del Rinascimento spagnolo e italiano.

 

Legami importanti con l’arte di Bosch si possono infatti cogliere in opere di primissimo piano, tra gli altri, di Tiziano, El Greco, Savoldo. La mostra offrirà dunque per la prima volta al pubblico italiano ed internazionale l’opportunità di familiarizzare col ruolo di Bosch all’apice del cosiddetto “antiRinascimento” che aveva preso piede in Europa.

 

A cura di Bernard Aikema, Fernando Checa, Claudio Salsi.

 

Ufficio Stampa mostra 24 ORE CULTURA - GRUPPO 24 ORE | Elettra Occhini | elettra.occhini@ilsole24ore.com 

Robert Capa. Nella storia

MUDEC - Museo delle Culture. Spazio Mudec Photo - Fino al 19 marzo 2023

In occasione dei 110 anni dalla nascita di Robert Capa (22 ottobre 1913) il Mudec rende omaggio al grande fotografo ungherese con una mostra personale che ripercorre i principali reportage di guerra e di viaggio che Capa realizzò durante vent’anni di carriera, che coincisero con i momenti cruciali della storia del Novecento.

 

Realizzato grazie alla collaborazione con l’agenzia Magnum Photos, la mostra - curata appositamente per il Mudec - riunisce un eccezionale corpus di fotografie: oltre 80 stampe fotografiche, alcune delle quali mai esposte prima in una mostra italiana, accompagnate da alcuni documenti d’epoca provenienti dalla collezione di Magnum.

 

A cura di Sara Rizzo.

 

Ufficio Stampa 24 ORE CULTURA - GRUPPO 24 ORE | Elettra Occhini | elettra.occhini@ilsole24ore.com

I disegni del principe: la collezione di Alberico Belgioioso al Gabinetto dei Disegni del Castello Sforzesco

Castello Sforzesco | Salette della Grafica - Fino al 26 febbraio 2023

Attraverso un nucleo selezionato di capolavori del disegno dal Cinque al Settecento, l’esposizione presenta i risultati di un lavoro di ricostruzione di una collezione di circa quattrocento disegni formata a Milano dal principe Alberico Barbiano di Belgioioso alla fine del Settecento, ed entrata nelle raccolte civiche per donazione della famiglia Trivulzio nel 1943.

 

L’esposizione annovera opere di artisti delle maggiori scuole italiane e straniere, tra cui Federico Barocci, Luca Cambiaso, Pietro da Cortona, Giovanni Battista Piazzetta e il Pitocchetto.

 

A cura di Alessia Alberti con la collaborazione di Agostino Allegri e Francesca Mariano.

Japan. Body_perform_live. Resistenza e resilienza nell’arte contemporanea giapponese

Pac | Padiglione d’Arte Contemporanea - Fino al 12 febbraio 2023

La mostra esplora l’arte contemporanea giapponese degli anni duemila, concentrandosi sulle tendenze che coinvolgono i corpi degli artisti, sugli elementi della performance e sulle dinamiche e i movimenti ad essa pertinenti.

Analizzando criticamente le relazioni tra queste espressioni corporee e la società, gli artisti racconteranno le loro visioni della vita e della morte, il senso di urgenza sulla politica di identità e come la politica sociale si sia rivelata attraverso le pratiche artistiche.

 

A cura di Shihoko Iida e Diego Sileo.

 

Ufficio Stampa mostra PCM Studio di Paola C. Manfredi | press@paolamanfredi.com 
SILVANA EDITORIALE Alessandra Olivari | press@silvanaeditoriale.it

Da cosa nasce cosa / CASVA

Fabbrica del Vapore - Dal 24 novembre 2022

L’archivio degli oggetti (prodotti e prototipi) studiati da De Pas D’Urbino Lomazzi nella loro lunga carriera di designer si mette in mostra a Fabbrica del Vapore per raccontare nel modo più immediato e comprensibile anche ai non addetti ai lavori, la freschezza e la genialità di una stagione del design irripetibile che, a partire dagli anni Sessanta del secolo scorso, portò il Made in Italy ad essere conosciuto e apprezzato in tutto il mondo.

 

A cura di Maria Fratelli, Mariella Brenna, Enrico Delitala.

Fluxus arte per tutti. Edizioni italiane dalla collezione Luigi Bonotto

Museo del Novecento - Fino al 16 aprile 2023

Il Museo del Novecento, in collaborazione con la Fondazione Bonotto, presenta Fluxus, arte per tutti. Edizioni italiane dalla collezione Luigi Bonotto a cura di Martina Corgnati e Patrizio Peterlini. La mostra analizza per la prima volta tramite pubblicazioni, opere e documenti il ruolo chiave dell’Italia nell’ambito di Fluxus, a sessant’anni dal Festival “FLuXuS Internationale FesTsPiELe NEUEsTER MUSiK” di Wiesbaden del settembre 1962.

Nato tra la fine degli anni Cinquanta e l’inizio degli anni Sessanta grazie soprattutto all’artista, architetto e organizzatore culturale George Maciunas, il movimento Fluxus mira a intrecciare arti visive e performative, musica sperimentale e teatro, e dando vita a festival, happenings e concerti con la volontà di eliminare la divisione nelle arti e in generale quella tra esistenza e creazione artistica.

 

A cura di Martina Corgnati e Patrizio Peterlini.

Vetro e opera lirica. Soffi d’arte

Castello Sforzesco, Museo Degli Strumenti Musicali - Fino al 30 aprile 2023

Un progetto artistico che ha coinvolto venti artisti, tra cui Joan Crous, Silvia Levenson, Laura Panno, Lino Tagliapietra, invitati a realizzare un’opera in vetro, ispirata al mondo dell’opera lirica. La mostra collettiva è occasione per esplorare diversi linguaggi dell’arte contemporanea, ma è anche un viaggio nella musica.

La mostra, promossa dal Comitato Vetri di Laguna di Venezia, ha il patrocinio di IcomGlass e rientra fra le iniziative dell’Anno Internazionale del Vetro promosso dalle Nazioni Unite per il 2022.

 

A cura di Fiorella Mattio e Sandro Pezzoli.

Umberto Milani. Le metamorfosi della scultura

Casa Museo Boschi Di Stefano | Ex Scuola Di Ceramica - Fino al 26 febbraio 2023

Nel centodecimo anniversario della nascita di Umberto Milani (1912-1969), Casa Boschi Di Stefano dedica una personale all’artista milanese, protagonista di primo piano nel contesto internazionale del Novecento. La mostra, attraverso una ricca selezione di dipinti e sculture provenienti anche dalle collezioni del Comune di Milano, porterà alla luce l’affascinante intreccio tra disegno, pittura e scultura, nel costante dialogo di Milani con le dinamiche culturali del suo tempo.

 

A cura di Sara Fontana.

Zerocalcare. Dopo il botto

Fabbrica del Vapore - Fino al 23 Aprile 2023

La mostra porta finalmente a Milano per la prima volta opere grafiche, video, animazioni di Zerocalcare, al secolo Michele Rech.

L’esperienza di Kobane e il percorso artistico degli ultimi anni hanno rivelato la sua capacità di farsi interprete del presente e di raggiungere il pubblico in modo trasversale, a prescindere dai media e dalle generazioni.

 

La mostra prevede anche un lavoro site-specific originale realizzato appositamente per Milano e per la Fabbrica del Vapore.

 

Uffici Stampa mostra Minimondi Eventi
Patrizia Renzi | patrizia@renzipatrizia.com
Giulia Magi | giuliamagi@gmail.com 
Arthemisia
Salvatore Macaluso
sam@arthemisia.it 
press@arthemisia.it 

Vincent Peters. Timeless Time

Palazzo Reale - Dal 12 gennaio al 26 febbraio 2023

Palazzo Reale porta a Milano gli scatti iconici e senza tempo del fotografo Vincent Peters con la mostra dal titolo Timeless Time: un percorso fatto di ombre, riflessi e chiaroscuri, in un succedersi di volti noti resi familiari dall’uso della luce.

Quello ritratto da Vincent Peters è il mondo delle star e delle celebrities, un moderno Olimpo che dissolvendosi in un’atmosfera da cinema neorealista italiano si avvicina allo sguardo del pubblico diventando familiare e riconoscibile.

 

A cura di Alessia Glaviano.

 

Ufficio stampa mostra: Sara Bosco | press@affcomunicazione.it

Acque chete

Acquario Civico - Dal 19 gennaio al 26 febbraio 2023

Corrado Bonomi, tra i più importanti protagonisti del Concettualismo Ironico, propone a Milano la sua prima mostra personale pubblica negli spazi dell’Acquario. Il progetto è caratterizzato da 25 opere installative che hanno come riferimento comune il mare e i suoi abitanti e prevede una riflessione sui temi della diversità e della sostenibilità attraverso la lente del paradosso e dell’ironia, aspetti caratteristici dell’indagine che l’artista conduce sin dagli anni Ottanta.

 

A cura di Alberto Fiz.

Rainbow. Colori e meraviglie. Una mostra tra miti, arti e scienza

Mudec - Museo delle Culture - Dal 17 febbraio al 2 luglio 2023

Una mostra multidisciplinare e trasversale su un fenomeno affascinante che ha incuriosito qualsiasi cultura nel tempo rivestendo significati molto diversi. Lo spettro cromatico sarà analizzato sotto il profilo scientifico, antropologico e artistico. Prendendo spunto dalla storica mostra The Rainbow Show, tenutasi a San Francisco nel 1975, l’esposizione includerà oggetti delle collezioni del MUDEC e del Museo di Storia Naturale di Milano, opere d’arte antica e contemporanea, allargandosi anche fuori dalle sale grazie ad installazioni site-specific e a un panel di conferenze.

 

A cura di Katya Inozemtseva.

Bill Viola

Palazzo Reale - Dal 24 febbraio al 25 giugno 2023

La mostra vuole rendere omaggio al più grande artista della videoarte dagli anni Settanta a oggi: Bill Viola. L’esposizione attraversa tutta la sua produzione, dagli anni Settanta a oggi, dai lavori che approfondiscono il rapporto tra uomo e natura, a quelli ispirati dall'iconologia classica.

 

Emozioni, meditazioni e passioni emergono dai video di Viola portando lo spettatore a un viaggio interiore di estrema intensità che narra quelli che possono essere definiti i viaggi più intimi e spirituali dell’artista attraverso il mezzo elettronico.

 

A cura di Kira Perov.

Neoclassico e Romantico. Pompeo Marchesi e la sua collezione

GAM | Galleria D’arte Moderna - Dal 23 febbraio al 28 maggio 2023

In occasione delle celebrazioni per il bicentenario della morte di Canova, la mostra prende spunto dal prezioso modello in gesso di Ebe conservato alla GAM per ricostruire la raccolta dello scultore Pompeo Marchesi (1783- 1858), che lo donò alla città di Milano insieme alla sua collezione.

Scultore strettamente legato a Milano e ai suoi monumenti (dal Duomo, a Brera, all’Arco della Pace) negli anni della Restaurazione, Marchesi lasciò alla città non solo le sue sculture, ma anche dipinti, disegni e incisioni di numerosi artisti.

 

A cura di Omar Cucciniello.

TRE-DI-CI. Sguardi sui musei di Lombardia

Palazzo Reale - Dal 3 marzo al 2 aprile 2023

Tredici musei statali lombardi interpretati da tredici giovani artisti italiani, in una committenza pubblica della Direzione regionale Musei Lombardia (Ministero della Cultura), realizzata con la collaborazione scientifica del Museo di Fotografia Contemporanea di Milano - Cinisello Balsamo.

Renato Birolli

Casa Museo Boschi Di Stefano | Ex Scuola Di Ceramica - Dal 15 marzo all'11 giugno 2023

Con questa mostra Casa Museo Boschi Di Stefano celebra Renato Birolli (1905-1959), tra i firmatari, nel 1938, del manifesto di “Corrente” e tra i fondatori, dopo la seconda guerra mondiale, del “Fronte nuovo delle arti”. L’artista è uno dei protagonisti della Collezione Boschi Di Stefano, che vanta la presenza di alcuni dei suoi dipinti più celebri, come Eldorado (1935), L’età felice (1936) e Eden (1937).

 

A cura di Paolo Rusconi e Viviana Birolli.

How you dare?

Fabbrica del Vapore - Dal 16 marzo al 16 aprile 2023

A partire dall’undicesimo principio costituzionale che professa “L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali” le artiste Ucraine in residenza presso Fabbrica del Vapore daranno vita a eventi in progress di arte visiva e performativa realizzati in collaborazione con le realtà produttive di “spazi al talento” e aperti alla comunità artistica, educativa e alla cittadinanza.

 

A cura di Sergey Kantsedal.

Dalì, Magritte, Man Ray e il Surrealismo. Capolavori dal Museo Boijmans Van Beuningen di Rotterdam

MUDEC Museo delle Culture - Dal 22 marzo al 30 luglio 2023

La mostra è realizzata con la collaborazione del Museo Boijmans Van Beuningen di Rotterdam, che possiede una collezione d’arte surrealista unica al mondo. Questa collezione è estremamente varia, comprendendo dipinti, sculture, grafica, oggetti, libri rari, periodici, manifesti. Un percorso espositivo chiaro e lineare permette al pubblico più ampio di scoprire o riscoprire un movimento che non ha perso ancor oggi la propria vitalità. L’aspetto dell’inconscio e delle arti tribali avvicina questo progetto al Mudec.

 

Ufficio stampa mostra 24 ORE CULTURA - GRUPPO 24 ORE | Elettra Occhini | elettra.occhini@ilsole24ore.com 

Michelangelo Pistoletto. The preventive peace

Palazzo Reale - Dal 22 marzo al 4 giugno 2023

A Palazzo Reale, la grande Sala delle Cariatidi diviene interamente un’opera specchiante di Michelangelo Pistoletto. Sintesi di oltre sessant’anni impegnati dall’artista nella promozione della pace, della sostenibilità ambientale e sociale, con la partecipazione attiva di tutti i cittadini.

Centinaia di colombe aleggianti, alte nello spazio, portano il simbolo del Terzo Paradiso come segno di pace, in omaggio a Pablo Picasso che nel 1953 esponeva in questa stessa sala l’opera Guernica, con l’intento di avviare a Milano e nel Paese la rinascita dopo i traumi della guerra mondiale.

 

A cura di Fortunato D’Amico.

L’eredità di Helmut Newton

Palazzo Reale - Dal 24 marzo al 25 giugno 2023

Helmut Newton è presumibilmente il fotografo più pubblicato e discusso di tutti i tempi e ancora oggi il suo lavoro rimane una fonte di continua ispirazione per generazioni di fotografi.

 

Questa mostra, realizzata con la collaborazione scientifica della Helmut Newton Foundation, è stata concepita in occasione del centesimo anniversario della nascita dell’artista, coprendo in modo trasversale i generi principali da lui affrontati attraverso circa 300 fotografie, oltre a riviste, documenti e video.

 

A cura di Matthias Harder e Denis Curti.

Yuri Ancarani

PAC | Padiglione D’arte Contemporanea - Dal 30 marzo all'11 giugno 2023

Le opere di Yuri Ancarani nascono da un’originale e accurata commistione fra cinema documentario e arte contemporanea, un viaggio nei territori delle immagini in movimento. Con lo stesso sguardo lucido e imparziale che contraddistingue il punto di vista dell’artista, la mostra cercherà di far emergere gli aspetti più autentici della sua produzione, addentrandosi in essa con un percorso inedito e rivelandone le diverse sfumature e i suoi codici linguistici.

 

A cura di Diego Sileo e Iolanda Ratti.

Zanele Muholi. A visual activist (titolo provvisorio)

MUDEC Museo delle Culture. Spazio Mudec Photo - Dal 30 marzo al 30 luglio 2023

La bellezza delle composizioni e il talento assoluto di artista sono per Zanele Muholi, una delle voci più interessanti del Visual Activism, solo un mezzo per affermare la necessità di esistere, la dignità e il rispetto cui ogni essere umano ha diritto a dispetto della razza, e del genere con cui si identifica. Il suo scopo è la rimozione delle barriere, il ripensamento della storia, l’incoraggiamento a essere se stessi, e a usare strumenti artistici quali una macchina fotografica come armi per affermarsi, e combattere.

Sonnyama Ngonyama, letteralmente “Ave Leonessa Nera”, è il proclama sociale e politico di Zanele Muholi, in cui l’artista firma una serie di autoritratti che mettono in scena, nella loro composizione, una vera e propria denuncia, a cui l’artista stessa presta il suo corpo.

 

A cura di Biba Giacchetti.

 

Ufficio stampa mostra 24 ORE CULTURA - GRUPPO 24 ORE | Elettra Occhini | elettra.occhini@ilsole24ore.com

Le vie dell’acqua. Uso e gestione nella Milano antica

Civico Museo Archeologico - Dal 6 aprile 2023 al 28 gennaio 2024

La mostra ripercorre lo stretto rapporto tra la vita urbana e l’acqua in epoca romana. Lo sfruttamento dell’acqua per gli scopi più diversi (difensivo, produttivo, igienico, ludico, ecc) è uno degli aspetti più rilevanti del mondo romano.

Partendo da Milano, il cui legame con l’acqua ne determinò la fioritura e la prosperità nel corso dei secoli la mostra illustra i tanti usi di questa risorsa, dal sistema difensivo, alle imponenti terme erculee, alle produzioni artigianali. Le tracce del passato si rivelano illuminanti nel restituirci l’immagine di un’umanità in stretta relazione con l’acqua: non solo bene da sfruttare, ma elemento imprescindibile dell’immaginario.

 

A cura di Civico Museo Archeologico e Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Milano.

Leandro Erlich

Palazzo Reale - Da aprile a settembre 2023

Dopo i successi espositivi a livello globale, la mostra di Leandro Erlich si svolgerà nella primavera - autunno 2023 nella prestigiosa sede di Palazzo Reale Milano.

Le creazioni di Erlich rappresentano una grande novità nel mondo dell’arte e uniscono creatività, visione, emozione e divertimento, elementi che ne determinano il crescente successo internazionale: famosissima la sua opera “Batiment” (il Palazzo), in cui le persone simulano l’arrampicata su un grande edificio, o “Swimming Pool” (la Piscina) in cui le persone hanno la sensazione di muoversi sotto l’acqua, o anche le celebri opere architettoniche sospese nel nulla.

 

Promossa da Comune di Milano-Cultura, la mostra è prodotta e organizzata da Palazzo Reale e Arthemisia.

Vivere alla Milanese in Casa Museo Boschi Di Stefano

Casa Museo Boschi Di Stefano | 3° Piano - Aprile 2023

I progetti di arredo di interni anni ’50, ‘60, ’70 dei più importanti architetti della nostra città sono autoritratti della borghesia imprenditoriale e professionale milanese. La mostra ripercorre un’epoca-icona, in una casa museo dove più si esprime il rapporto tra arte e arte dell’abitare. Una serie di stanze si offrono come “capsule del tempo" dedicate a un autore o un decennio.

 

A cura di Fulvio Irace, Maria Fratelli, Mariella Brenna in collaborazione con il CASVA e con il Circuito Lombardo Musei Design.

Sebastião Salgado. Amazônia

Fabbrica del Vapore - Dal 16 maggio al 19 novembre 2023

Un’immersione totale nell'universo amazzonico attraverso le impressionanti fotografie di Sebastião Salgado, che per sei anni ha viaggiato fotografando la foresta, i fiumi, le montagne e le persone che vi abitano.

 

Oltre 200 opere in mostra dialogano con i suoni concreti dell’ambiente, che compongono il paesaggio sonoro creato da Jean-Michel Jarre. Attirando l’attenzione sulla bellezza incomparabile di questa regione e sulla fragilità del suo ecosistema, Salgado ci invita a riflettere sulla situazione ecologica e sulla relazione che gli uomini hanno oggi con essa.

 

A cura di Lélia Wanick Salgado.

Giorgio Morandi 1890 - 1964

Palazzo Reale - Dal 28 settembre 2023 al 28 gennaio 2024

Attraverso una nutrita selezione di opere particolarmente significative provenienti da collezioni italiane e internazionali, la mostra, realizzata con la collaborazione scientifica del Museo Morandi, metterà in risalto il processo mentale e l’itinerario creativo di Giorgio Morandi, per offrire al pubblico l’opportunità di comprendere la profondità della sua pittura, la potenza enigmatica delle sue tele e, in sintonia con la finalità della ricerca da lui stesso dichiarata, la capacità di “toccare il fondo, l’essenza delle cose”.

 

A cura di Maria Cristina Bandera.

El Greco

Palazzo Reale - Dal 13 ottobre 2023 al 4 febbraio 2024

La mostra vuole avvicinarsi all'opera del pittore cretese El Greco dalla prospettiva fornita dall'ambiente delle città mediterranee in cui si è formato e dove ha lavorato.

 

Uno sguardo particolare sarà riservato al periodo italiano dell’artista. Tra Roma e Venezia El Greco apprende la lezione dei grandi maestri italiani e la sua arte muta irrimediabilmente.

 

A cura di Juan Antonio Garcìa Castro e Palma Martìnez - Burgos Garcìa.

Goya. La ribellione della Ragione

Palazzo Reale - Dal 31 ottobre 2023 al 3 marzo 2024

Non si tratta di un’ennesima esposizione di carattere antologico dedicata al maestro spagnolo, da assommarsi a quelle già realizzate. Le opere esposte descrivono la sua evoluzione artistica e i temi da lui trattati, ma nel percorso espositivo prevalgono, quali comuni denominatori, i retroscena e il mondo fantastico di Goya, la sua esperienza della Storia, la sua attitudine di artista, il suo pensiero e la sua ideologia.

 

In collaborazione con la Real Academia de Bellas Artes de San Fernando, Madrid e con il Museo Goya/Fundación Ibercaja. A cura di Víctor Nieto Alcaide.

Gabriele Basilico a Milano

Palazzo Reale - Da ottobre 2023 a gennaio 2024

A dieci anni dalla sua scomparsa, Milano celebra il grande fotografo Gabriele Basilico con una mostra, realizzata con la collaborazione scientifica dell’Archivio Basilico, che prevede l’esposizione dei più importanti progetti del maestro, dagli esordi ai tanti lavori dedicati alla sua città fra i quali “Milano. Ritratti di fabbriche”, le numerose commesse ricevute, dalla DATAR Bord de mer alle quattro missioni compiute a Beirut, e poi a Berlino, Istanbul, San Francisco su incarico del MoMA SF, Mosca, Shanghai, Rio de Janeiro e altre ancora.

 

A cura di Giovanna Calvenzi e Filippo Maggia.

Arte Contemporanea Argentina

PAC | Padiglione d’Arte Contemporanea - Dal 21 novembre 2023 all'11 febbraio 2024

La mostra propone una selezione di opere realizzate da più di trenta artisti argentini di diverse generazioni negli ultimi cinquant’anni. Attraverso sculture, installazioni, fotografie, video e performance, il progetto curatoriale si sviluppa su tre assi - ironia, letteralità e citazione - che presentano differenti modalità di approccio alla rappresentazione di una cultura spesso caratterizzata, in passato così come oggi, da forme di violenza.

 

A cura di Andrés Duprat e Diego Sileo.

A Vitrine: no touching, no spitting, no praying (titolo provvisorio)

Mudec | Museo Delle Culture. Sale Focus - Da novembre 2023 a febbraio 2024

La mostra riflette sulla tradizionale concezione di vetrina e sulla sua centralità nei progetti espositivi. Una vetrina appartiene all’ambito dell'«esposizione museale classica»: separa e contemporaneamente espone l’oggetto, offrendolo alla fruizione formando una barriera per lo spettatore. L'effetto «mortalizzante» della vetrina nei musei etnografici, dove la stessa esposizione equivale alla morte dell’oggetto, colpisce le opere.

Queste ultime, precedentemente private del proprio contesto e della propria funzione originaria, vengono ora rilette in mostra attraverso la pratica dell'arte contemporanea. Intraprendiamo un tentativo di ripensare, spostare e decostruire questa pratica, lavorando con artisti multidisciplinari di diversa estrazione e con esperienze locali specifiche.

 

A cura di Katya Inozemtseva.

 

Ufficio stampa mostra 24 ORE CULTURA - GRUPPO 24 ORE | Elettra Occhini | elettra.occhini@ilsole24ore.com 

Gianni Sassi

Fabbrica Del Vapore - Da dicembre 2023 a marzo 2024

Grafico, discografico, promotore culturale, pubblicitario innovatore Gianni Sassi è stato figura centrale nella Milano negli anni Settanta e Ottanta del Novecento.

Accanto a lui Gino di Maggio, Francesco Leonetti, Fabio Simion, Monica Palla, JeanJacques Lebel, Aldo Colonetti, Arrigo Lora Totino, Nanni Balestrini, Roberto Masotti, Marco Maria Sigiani, Fabrizio Garghetti, Valeria Magli e una ampia compagine di intellettuali hanno dato vita a riviste del calibro di Bit, Alfabeta, La Gola, ad attività performative e musicali come Milano Suono e Milano Poesia.

 

A trent’anni dalla morte Milano lo celebra con una inedita produzione di Studio Azzurro.