Una selezione di tour unici e imperdibili per conoscere Milano e tutte le sue bellezze.

 

Per tutti i tour il meeting point è Infopoint YesMilano, via dei Mercanti n.8.

Orario partenza: 17:00.

E' consigliato registrarsi, se non si è effettuata la registrazione, presentarsi al meeting 5 minuti prima dell'inizio del tour.

Il tour sarà in italiano se i partecipanti saranno tutti italiani, in inglese o doppia lingua se ci sono anche stranieri.

 

Il costo dei tour è di 12 euro, da pagare in contanti direttamente alla guida in loco prima della partenza del tour.

1 dicembre: Spade, gioielli, signori e mercanti tra il Cordusio e il Castello Sforzesco

Dal Cordusio a piazza Castello: sempre dritto?
Si, ma non solo.
Il tour che collega due luoghi simbolo della città come la antica piazza Mercanti, a due passi dalla Cattedrale, e il Castello Sforzesco, sarà l’occasione per scoprire la storia e le trasformazioni del cuore pulsante della città ma anche per addentrarci nel reticolato di viuzze che fino a fine ‘800 erano quelle che si percorrevano per collegare i due importanti punti cittadini.
Ci immergeremo nelle cerimonie sforzesche, tra le armi e gli amori della corte più elegante del Nord Italia, scopriremo la ricchezza e la notorietà delle contrade dei mestieri, testimoni dell’operosità milanese creativa e tenace, in passato come ora, fino a percorrere la pedonale via Dante, vetrina elegante della svolta sociale e architettonica di inizio secolo.
Tra caffè e sperimentazioni architettoniche, teatri e scenografici palazzi, attraverseremo il centro cittadino nello spazio e nel tempo.

3 dicembre: A caccia di tracce della Milano Romana

Il centro della città rivela, ad un occhio curioso, molte testimonianza del passato inaspettato di Milano.

Seguiamo allora le tracce, più o meno nascoste, che la città continua ad offrirci. Il percorso ci porterà dalle origini di Mediolanum, tranquilla città di provincià ai fasti della capitale dell'impero.

Un percorso per scoprire che la romanità di Milano è molto più viva e contemporanea di quel che pensiamo...

8 e 10 dicembre: I caffè storici di Milano, botteghe di sapori e tradizioni

In una Milano contemporanea ed eclettica, nonostante i diversi cambiamenti avvenuti negli ultimi secoli e decenni, è ancora possibile scoprire quel mondo di Caffè e Pasticcerie che aveva caratterizzato la città tra ‘700 e ‘900.

Tra passato e presente, le botteghe storiche faranno rivivere la visione più dolce e politica della città. Aristocrazia, borghesia, cospiratori, letterati, Belle Époque svelano passo dopo passo usanze, interessi e azioni pensati e messi in pratica in diversi locali cittadini.

Durante la visita, numerosi aneddoti porteranno a reimmergersi nella vita quotidiana del tempo che fu, a ricordare macchiette milanesi catturate da diversi scritti e pitture.

Si riscoprirà anche la storia del Caffè, ingrediente nuovo e pregiato, fondamentale per l'invenzione di una nuova bevanda che sconvolse le abitudini occidentali.

Si rimarcherà infine la storia del Panettone, un dolce così noto ma dalle origini leggendarie e lontane.

15 dicembre: Passeggiata da piazza Cordusio al Castello Sforzesco

 

Passeggiata storico-artistica in esterno, il percorso va dall'importante cuore economico, e non solo, di Milano, Piazza Cordusio, attraverso via Dante, caratterizzata da vari ristoranti e negozi, che porta fino al Castello Sforzesco, uno dei simboli della Città di Milano, di grande importanza artistica e storica in quanto è stata la residenza di vari governanti di Milano.

Il Castello Sforzesco è sede di diversi musei, in cui sono conservate opere di artisti di fama mondiale, come Leonardo Da Vinci e Michelangelo Buonarroti; il Castello è utilizzato anche come sede di eventi, sia musicali che artistici.

17 dicembre: Passeggiata dal Duomo di Milano fino a S. Babila

Passeggiata storico-artistica in esterno, da piazza del Duomo, caratterizzata dai portici e dal monumento a re Vittorio Emanuele II.

Vedremo il Duomo, la cattedrale di Milano, con la Galleria Vittorio Emanuele II; visiteremo in esterno il Duomo, uno dei simboli della città di Milano, cuore religioso della città e ricco di storia e arte soprattutto architettonica e scultorea.

Percorreremo poi corso Vittorio Emanuele II che collega il Duomo con la nostra meta finale, cioè piazza S. Babila, caratterizzato da vari negozi e dalla presenza della chiesa di S. Carlo al Corso e dei resti delle Terme Erculee.

Infine giungeremo in piazza S. Babila, dove visiteremo in esterno la chiesa omonima, che dà il nome alla piazza.

22 e 24 dicembre: Milano – I fondamentali

Una passeggiata alla scoperta dei fondamenti della milanesità, con partenza dal Palazzo della Ragione, cuore della città medievale, e arrivo al Castello Sforzesco, un tempo fortezza e insieme sontuosa residenza signorile. Si passerà per il Duomo, spettacolare cattedrale gotica e monumento-simbolo di Milano, la Galleria, centro dello shopping di lusso, il Teatro alla Scala, tra i più famosi al mondo per la lirica e il balletto, e il quartiere degli artisti a Brera, con i suoi angoli pittoreschi, boutique creative e ristorantini caratteristici.
Un itinerario tra storia, arte, cultura, musica, moda e buon cibo, indispensabile per poter dire di aver visitato Milano. 

29 dicembre: Il volto monumentale della Milano ottocentesca e le destinazioni d'uso del Castello Sforzesco e i tesori del Parco Sempione

Il percorso, prevalentemente in esterno, vuole evidenziare l’ampliamento e lo sviluppo della città ottocentesca dal punto di vista della definizione del centro storico e monumentale, a partire dal centro urbanistico ed economico del capitalismo e della borghesia cittadina in ascesa, simboleggiato dagli istituti di credito di Piazza Cordusio, per poi procedere attraverso l’asse di percorrenza di via Dante, appositamente creato dai Piani Urbanistici dell’epoca, allineato a regimi di igiene e decoro urbano, verso l’area baricentrica di Piazza Cairoli e Foro Bonaparte, scenario di apertura del Castello Sforzesco. Entrandovi, osserveremo la struttura dapprima difensiva, poi residenziale, infine civica museale con le sue Istituzioni culturali presenti, a cominciare dal Museo della Pietà Rondanini, inaugurato in ottica MilanoExpo 2015 nell’ex Ospedale Spagnolo della piazza d’Armi. Si tratta di un modernissimo allestimento, ora completamente rinnovato ma che conserva ancora il fascino della storia. Dopo una passeggiata all'interno della Piazza d'Armi, della Corte Ducale e del Cortile della Rocchetta, usciremo dalla Porta di Barco e dal famoso “cannocchiale” fino a lambire il Parco Sempione, cercheremo la Biblioteca del Parco, l’Arena, il Ponte delle Sirenette, il Palazzo dell’Arte, la Torre Branca, dove svetta una delle torri di Milano, costruita da Gio Ponti nel 1933 e ristrutturata dai fratelli Branca a partire dal 1985, per poi concludere sotto l’arco trionfale dell’Arco della Pace.

31 dicembre: Alla scoperta del quartiere Navigli tra storia, vie d'acqua, progetti innovativi sulla mobilità sostenibili e personaggi illustri

Il percorso, interamente in esterno, vuole valorizzare il patrimonio storico, architettonico e ambientale del quadrante sud-ovest di Milano, percorrendo il tragitto Duomo-Carrobbio-Ticinese.
Iniziamo salendo sul tram n. 3, e durante il tragitto saranno presentate le testimonianze dell’architettura religiosa di via Torino: S.Maria presso S.Satiro, S.Sebastiano, S.Giorgio al Palazzo, il Carrobbio e l’asse del Ticinese con le Colonne di S.Lorenzo.

Alla discesa della fermata una breve incursione nel Parco delle Basiliche per ammirare i complessi di S.Lorenzo, S.Eustorgio ed il Museo Diocesano.
A seguire, la scoperta del quartiere e delle sua storia, con le caratteristiche case a ringhiera oggi molto riqualificate, le corti e i vicoli, la Conca di Viarenna a testimonianza del passato delle vie d’acque e dell’ingresso del marmo di Candoglia in città.
Entrando poi in piazza XXIV Maggio costeggiando il nuovo progetto della Darsena riqualificata in ottica Milano Expo2015 si apre il percorso, turistico e territoriale, delle Alzaie del Naviglio Pavese e Grande ed un passaggio alle attrattive principali dell’area: Conchetta, Vicolo Lavandai, Chiesa di S.M. delle Grazie al Naviglio, Centro dell’Incisore, Casa Merini, Ponte dello Scodellino.

Cenni sul progetto di riapertura dei Navigli milanesi, stato di avanzamento, le tratte interessate e il sistema territoriale dei 5 Navigli della Lombardia.
Chiusura in piazza XXIV Maggio sotto la porta del Cagnola, nei luoghi della movida notturna milanese.