Qui di seguito trovi le informazioni aggiornate in relazione all'evolversi della diffusione del Coronavirus COVID-19.

Fino al 15 febbraio 2021, sono vietati, su tutto il territorio nazionale, gli spostamenti tra regioni o province autonome diverse, tranne che per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, incluso lo spostamento verso le seconde case ubicate in altra regione o provincia autonoma.

Dal 16 gennaio 2021 al 5 marzo 2021, sull’intero territorio nazionale si applicano le seguenti misure:
è consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata, tra le 5.00 e le ore 22.00, a un massimo di due persone ulteriori a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono. Tale spostamento può avvenire all’interno della stessa Regione, in area gialla, e all’interno dello stesso Comune, in area arancione e in area rossa, fatto salvo quanto previsto per gli spostamenti dai Comuni fino a 5.000 abitanti.

Qualora la mobilità sia limitata all’ambito territoriale comunale, sono comunque consentiti gli spostamenti dai comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia.
 

Dal 17 gennaio in Lombardia si applicano le misure previste per la zona “rossa”.

Sono vietati tutti gli spostamenti dalle 5.00 alle 22.00, ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute, che andranno giustificati esibendo un'autodichiarazione.

È consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione, tra le 5.00 e le 22.00 a un massimo di due persone ulteriori a quelle già conviventi nell'abitazione di destinazione . La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono. Tale spostamento può avvenire all’interno dello stesso Comune, fatto salvo quanto previsto per gli spostamenti dai Comuni fino a 5.000 abitanti.

Dopo le ore 22.00 sono vietati tutti gli spostamenti, ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute, che andranno giustificati esibendo un'autodichiarazione.

 

 

 

Cosa devo fare se abito o mi trovo a Milano?

Le principali misure in atto:

 

  • E' obbligatorio indossare mascherine o qualsiasi altro indumento a protezione di naso e bocca, anche all'aperto, mantenendo sempre la distanza di almeno 1 metro. 
  • E' vietato l'assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico
  • Per i soggetti con febbre superiore a 37,5 gradi è obbligatorio rimanere a casa e limitare al massimo i contatti sociali e di contattare il proprio medico curante
  • Divieto assoluto di uscire dalla propria abitazione per chi è sottoposto alla quarantena o è risultato positivo al virus.

 

 

Qui trovi le regole emanate dal Ministero della Salute per la prevenzione.

I musei e luoghi d'arte sono aperti?

I musei e i luoghi d'arte sono chiusi.

 

Moltissimi musei hanno attivato attività sulle loro pagine social per far visitare e conoscere virtualmente le loro collezioni anche a porte chiuse. Visita le pagine ufficiali dei Musei per conoscere le iniziative.

Teatri, cinema e concerti sono aperti?

Sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in teatri, sale da concerto, cinema e in altri spazi, anche all'aperto.

 

Moltissimi teatri, compagnie, orchestre stanno attivando iniziative sulle loro pagine social per far vivere le loro attività anche a porte chiuse. Visita le pagine ufficiali per conoscere le iniziative.

Le chiese sono aperte?

Le chiese sono aperte. L’entrata è consentita mantenendo sempre un metro di distanza dalle altre persone presenti ed evitando assembramenti. Le funzioni religiose seguono le regole di prevenzione sanitaria.

 

Quindi Duomo, Santa Maria delle Grazie, Sant’Ambrogio e le più importanti chiese della città sono accessibili per la preghiera personale, le funzioni religiose e le visite turistiche in sicurezza e nel rispetto dei protocolli sanitari.

 

I mezzi pubblici funzionano?

Le misure di contenimento individuate prevedono una limitazione della capienza massima del 50% per i mezzi pubblici del trasporto locale e del trasporto ferroviario regionale.

 

TRASPORTO URBANO ATM

Il servizio di trasporto pubblico Atm è in corso di regolare svolgimento su tutta la rete.

Sul sito ufficiale Atm, sulla app e sull’account Twitter, l’Azienda dei Trasporti Milanese fornisce informazioni puntuali, in costante aggiornamento.

Atm sta effettuando pulizie straordinarie quotidiane sui mezzi in circolazione; viene tuttavia richiesta la collaborazione di ogni cittadino per fronteggiare la situazione di crisi attraverso il rispetto delle regole.

 

TRASPORTO FERROVIARIO

Tutte le informazioni sui provvedimenti presi da Trenord sono disponibili nelle pagine di ogni direttrice sul sito trenord.it e sull'App Trenord, oltre che nelle singole stazioni.

 

Trenitalia: i servizi di viaggio A/V vengono effettuati con modifiche sul servizio. Trovi le informazioni aggiornate sul sito di Trenitalia.

 

ITALO – Nuovo Trasporto Viaggiatori S.p.A., rimodula il servizio. Informazioni dettagliate sul sito ufficiale di ITALO.

 

TRASPORTO AEREO

Secondo le disposizioni del Decreto emanato dal Ministero dei Trasporti, il traffico passeggeri è attivo sugli aereoporti di Milano Malpensa (limitatamente al terminal 1), Milano Linate e Bergamo-Orio al Serio.
 

Tutte le informazioni:

Malpensa e Linate

Bergamo-Orio al Serio

 

I collegamenti con Malpensa Express vengono effettuati dalla stazione di Milano Centrale e da quella di Milano Cadorna.

 

Per informazioni sugli spostamenti all'estero si invita a consultare il sito dedicato del Ministero degli Affari Esteri.

Per aggiornamenti sull'operatività del proprio volo si consiglia di contattare la compagnia aerea.

I bar, ristoranti e negozi sono aperti?

 

Dal 17 gennaio si applicano le disposizioni valide per le “zone rosse”:

Attività commerciali al dettaglio: sono aperte esclusivamente le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità.

Attività dei servizi di ristorazione: bar e pub sono aperti esclusivamente per la vendita da asporto, consentita fino alle 18.00. I ristoranti fino alle 22.00. L’ingresso e la permanenza negli stessi da parte dei clienti sono consentiti esclusivamente per il tempo strettamente necessario ad acquistare i prodotti. Non sono consentiti gli assembramenti né il consumo in prossimità dei locali.

 

Tali attività si svolgono nel rispetto delle linee guida regionali per il commercio al dettaglio in sede fissa.

Posso fare sport a Milano?

È consentito lo svolgimento di attività sportiva - all'aperto ma solo in forma individuale - o attività motoria all'aperto nei pressi della propria abitazione anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, ove accessibili, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l'attività sportiva e di almeno un metro per l’attività motoria, fatti salvi i casi in cui sia necessaria la presenza di un accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti.

 

Qui trovi tutte le informazioni aggiornate sull'attività sportiva e motoria in città.

 

Qui trovi le FAQ del Comune sui parchi.

 

Sono sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, fatta eccezione per quelli con presidio sanitario obbligatorio o che effettuino l'erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza, nonché centri culturali, centri sociali e centri ricreativi.

Quali sono le regole per chi viaggia?

Per essere sempre informato sulle disposizioni per chi viaggia da e per l'Italia, consulta la pagina dedicata sul sito del Ministero della Salute.