Piano City Milano 2022

Il festival diffuso che porta la musica in tutta la città

Dal
Al
Luoghi vari

Il 20, 21 e 22 maggio torna Piano City Milano 2022, il festival del pianoforte che dal 2011 accompagna con la sua colonna sonora i cambiamenti della città.
Oltre 216 imperdibili concerti in tutta la città di Milano, che vedono protagonisti più di 300 artisti in 100 splendide location, per vivere e condividere insieme al pubblico grandi emozioni attraverso le note dei pianoforti. Tra nuovi e vecchi quartieri, luoghi rappresentativi e altri in corso di riqualificazione, spazi eccezionalmente aperti per l’occasione, i concerti spaziano dalla classica al pop, dal jazz all'elettronica.

 

Il cuore del festival sono come sempre i giardini della GAM – Galleria d’Arte Moderna, che tra main stage e parco vedono la musica risuonare non stop per tutti e tre i giorni. 

Vedi qui sotto gli highlight da non perdere e scegli dal programma i tuoi concerti preferiti. 

Tutti gli appuntamenti sono gratuiti e a ingresso libero fino ad esaurimento posti, salvo differenti indicazioni segnalate in corrispondenza di ciascun evento. Eventuali prenotazioni possono essere effettuate sul sito ufficiale www.pianocitymilano.it.

Informazioni biglietto

Informazioni biglietto:

 

Gratuito salvo differenti indicazioni segnalate in corrispondenza di ciascun evento

Scopri il programma di Piano City Milano

EVENTI IN EVIDENZA

ANTEPRIMA CON FRANCESCA MICHIELIN E INSTALLAZIONE GRATUITA SOUNDSCAPE

Giovedì 19 maggio all’Apple Store Francesca Michielin si esibisce per una speciale preview del Festival, con i brani che l’hanno resa celebre riarrangiati in chiave intima e inedita al pianoforte. I posti sono limitati, disponibili su prenotazione.

 

L’anfiteatro di Apple Piazza Liberty, da giovedì 19 maggio fino a domenica 22 maggio (dalle ore 10:00 alle ore 21:00), ospita anche la suggestiva installazione Sonic Apothecary Soundscape dell’artista multimediale Rosey Chan. L'installazione è gratuita e permette a chi passa di immergersi nell'esperienza uditiva di questo paesaggio sonoro.

CONCERTO DI INAUGURAZIONE DI PIANO CITY ALLA GAM

Venerdì 20 maggio, alle ore 21:00, Abdullah Ibrahim, leggenda vivente del jazz di origine sudafricana, inaugura Piano City dal parco della Galleria d’Arte Moderna, con un programma unico per il pubblico di Piano City Milano.

Di lui Nelson Mandela diceva “È il nostro Mozart”, per la gioia e la luce emanate dalla sua musica. In oltre cinquanta anni di carriera stellare, ha perfezionato il suo suono intrecciandolo alla lotta degli oppressi, alla ricerca di una comunione universale radicalmente umana.

 

Apertura cancelli ore 19.00.

IL CUORE DEL FESTIVAL: I CONCERTI ALLA GAM

I giardini della GAM - Galleria d’Arte Moderna sono il palco centrale del festival: nelle giornate di sabato e domenica concerti si susseguono nell'arco della giornata sul Main Stage, che vedrà poi di sera esibirsi i grandi nomi. 

 

Sabato 21 maggio alle ore 20:00 apre la serata la pianista olandese Iris Hond con “Close to you”, seguita alle ore 21:00 da Gilda Buttà con le colonne sonore più amate del grande Ennio Morricone, con cui ha collaborato per lungo tempo. Alle ore 22:00 sale sul palco John Medeski tra blues e sonorità elettroniche, conclude la serata alle 23:00 il potente duo di Francesco Tristano e Rami Khalife

 

Domenica 22 maggio alle ore 20:00 si esibisce Rosey Chan, star della scena londinese, e alle ore 21:00 l’acclamato duo jazz di Ray Lema e Laurent De Wilde. Per la chiusura, il festival propone un duo inedito con Frida Bollani che per l’occasione si esibisce con lo special guest Oren Lavie.

 

Il parco della GAM ospiterà anche concerti su due palchi nel giardino, dalle 10:00 alle 18:30. 

I CONCERTI ALL’ALBA E AL TRAMONTO

Immancabili i concerti all'alba che regalano momenti unici al pubblico per incredibili risvegli in musica. Quest’anno si terranno sabato 21 maggio all'Anfiteatro Monte Stella sulle note del jazzista Francesco Grillo, e domenica 22 maggio alla Collina dei Ciliegi di Bicocca con il giovane Alessandro Martire.

 

Particolarmente suggestivi anche i due concerti al tramonto, il primo quello di sabato 21 maggio alle 20:15, nei campi di Vaiano Valle nella prima agroforesta urbana della città con Francesco Taskayali, e il secondo domenica 22 maggio alle 20:00 con Davide Santacolomba al Belvedere 39° piano di Palazzo Lombardia, un momento unico per ammirare la città di Milano a 160 metri di altezza. Sempre al Belvedere 39° piano di Palazzo Lombardia alle 18:00 si esibisce anche il Duo Palmas (ingresso su prenotazione).

I CONCERTI DIFFUSI IN CITTÀ

  • In quattro cortili si esibiscono sabato, in via Galvano Fiamma 5, alle ore 11:00, Giampaolo Adami e Giuseppe Chiarella con un repertorio classico e, alle ore 18:00, in via Saint Bon 6, Luis Di Gennaro con un omaggio ai Coldplay.
    Domenica alle ore 11:00, in via Adolfo Consolini 6, è la volta di Luigi Ranghino con un tributo a Lucio Dalla, e alla stessa ora in viale Lombardia 65, di Elpidia Giardina con uno speciale omaggio agli Earth, Wind and Fire.
     
  • Tra le nuove location del festival, la Passeggiata Boris Pasternak, che si sviluppa lungo il perimetro della Fondazione Feltrinelli, accoglie sabato alle ore 17:30 l’eccezionale esecuzione di “The People United Will Never Be Defeated!” di Frederic Rzweski, con Daniele Fasani al pianoforte. Da Feltrinelli Red di Piazza Gae Aulenti domenica alle 19:30 l’atteso concerto della celebre pianista francese Vanessa Wagner, a presentare il suo “Study of the Invisible”.
     
  • Importante novità di quest’anno anche il parco del Campus Bocconi, spazio innovativo di oltre 65mila metri esempio di insediamento urbano ad alta sostenibilità ambientale, che per l’occasione apre le porte sabato dalle ore 15:30 per un laboratorio musicale dedicato ai bambini, e, alle ore 18:00, per il suggestivo concerto di Yaniv Taubenhouse, mentre domenica alle ore 19:00 è in programma lo spettacolare concerto a sei pianoforti del Chigiana Keyboard Ensemble.
     
  • Sabato alle ore 17:30 i pianoforti arrivano anche a Cascina Merlata, dove alle 17:30 risuona l’omaggio a Lucio Battisti di Carlo Morena “Umanamente uomo: il sogno”, mentre all'Ex Macello, area in fase di riqualificazione eccezionalmente aperta in anteprima al pubblico di Piano City Milano, alle ore 19:30 vi sono le sonorità mediterranee del pianista berlinese di origini marocchine Amine Mesnaoui, con “Moroccan Songs”.
     
  • Domenica non perdere alla Rotonda della Besana trentasei pianisti che eseguono le nove sinfonie di Beethoven per due pianoforti e otto mani, con una sinfonia ogni ora.
     
  • Domenica, alle 18:30, in Piazza Olivetti nell’area di Symbiosis l'acclamato pianista olandese Pieter de Graaf esegue musiche del suo nuovo disco “Equinox”.
     
  • Immancabili i Piano Risciò, che quest’anno si aggirano sabato per il Parco della Cave, dalle ore 14:30 con il "Concerto a Verdi" di Paolo Garilli e Marianna Ferlenghi e alle 17:00 con Alice Albicini con Count Basie e Duke Ellington, mentre alle ore 21:00 da non perdere il concerto circondati dalla magia delle lucciole con Alessandro Sgobbio, che alle lucciole ha dedicato “Fireflies” (ingresso su prenotazione).

MUSICA E SOLIDARIETÀ

Insieme a WeWorld, organizzazione che da 50 anni difende i diritti di donne e bambini in Italia e nel Mondo, Piano City Milano installerà 3 totem alla GAM, alla Rotonda della Besana e a BASE Milano in cui, attraverso un QR Code, sarà possibile donare a sostegno della popolazione ucraina e moldava colpita dalla guerra.

Prossimi eventi

 / 
Tutti +