FringeMi Festival 2022

Il festival che porta il teatro dove non c'è!

Dal
Al

Dal 13 al 19 giugno arriva a Milano il FringeMI Festival, la rassegna di arti performative che porta il teatro nei luoghi dove non lo si aspetta.

Quasi 100 appuntamenti in sette quartieri della città, disseminati in luoghi non strettamente teatrali: bar, locali, parchi, una libreria, perfino un negozio di moto, una galleria d’arte contemporanea e un ex opificio.

 

In sette quartieri un palinsesto di quasi 100 eventi che spaziano dal teatro di ricerca, alla stand-up, al teatro di narrazione, fino al teatro-canzone, reading, spettacoli itineranti e spettacoli per bambini. Tanto teatro, ma anche incontri, talk, mostre, laboratori e una silent disco.

 

Il festival è diviso in due parti: il programma ufficiale e il Fringe Extra. 

Informazioni biglietto

Informazioni biglietto:

Sul sito www.fringemi.com troverete le modalità di accesso per ogni evento. 

Per gli eventi a pagamento FringeMI si affida al ticketing partner  Mailticket

Biglietti in promozione per gli abbonati Trenord, travel partner del FringeMI Festival.

Gli spettacoli del FringeMI Festival si svolgeranno in ottemperanza alle norme anti-Covid vigenti. 

E-mail

E-mail

info@fringemi.com
Hashtag ufficiale

Hashtag ufficiale

#fringeMI

Facebook

fringemifestival

Instagram

fringemi

Programma Ufficiale

Il programma ufficiale è composto da undici spettacoli.

Le compagnie andranno in scena ogni sera (dal 14 al 18 giugno) sugli undici “palchi” principali del festival; il pubblico tramite una votazione decreterà un vincitore che avrà la possibilità di esibirsi sul palco del Teatro Elfo Puccini di Milano.

Gli spettacoli sono molto diversi tra loro e cercano di rispecchiare il quartiere e il locale dove verranno messi in scena.

Dalla comicità assurda e scanzonata di Giuseppe Scoditti, in scena con il suo one-man show esilarante "1 e 95" al Tranvai, allo humor nero di Giulia Lombezzi autrice de "L’uomo palloncino" portato sul palco da Tomas Leardini dei Trejolie, in scena alla Libreria NOI.

"È andata così", ispirato al romanzo di Natalia Ginzburg, è la densa riflessione autobiografica di Marina De Santis, volto noto de “Il terzo segreto della satira”, allo Spazio HUG.

Poi due testi, direttamente dalla scena britannica contemporanea, accomunati dal linguaggio rapido ed esplicito: "Fag/Staff" di Jeffrey Jay Fowler & Chris Isaacs, sul palco del GhePensiMi e "Scenes with girls", di Miriam Battye, in scena nell’affascinante spazio espositivo della galleria Avantgarden.

Storico e politico è "Il Paese dalle facce gonfie", sulla tragedia di Seveso degli anni '70, portato in scena da La Confraternita del Chianti presso Archivio Negroni, un ex opificio.

La nostra società, superficiale e iperconnessa, è nel mirino di "People", di e con Raffaella Agate, influencer sull’orlo di una crisi di nervi, presso Materia Coworking.

La perdita di una persona amata è un tema difficile da affrontare, lo fanno, con cifre artistiche molto diverse "Arturo", di e con Laura Nardinocchi e Niccolò Matcovich che sul palco del Dulcis in fundo cercheranno di ricostruire con il pubblico il puzzle della memoria, e Gianluca di Daniele Turconi, un interessante cortocircuito di ricordi, "Ci vediamo tra le nuvole", al pub John Barleycorn.

Un piccolo gioiello del panorama teatrale contemporaneo, "Con tanto amore, Mario" di e con Paola Tintinelli è uno spettacolo dolce e intenso, in scena presso Rivo 1951.

Per concludere, al quartiere Adriano, presso lo spazio Magnete, "Scoppiati" di e con Giacomo Occhi, uno spettacolo per tutta la famiglia, una storia senza parole sulla vita speciale di un palloncino ordinario.

Fringe Extra

Il Fringe Extra raccoglie spettacoli speciali, incontri e performance, anche non strettamente teatrali.

Debutti e anteprime, comicità, musica (non concerti, bensì dialoghi, approfondimenti e sperimentazioni intorno a temi musicali), attenzione all'ecologia.

Tantissimi i palchi, gli eventi e gli artisti.

Tutte le date e i dettagli sul sito ufficiale di FringeMi Festival.

Organizzazione diffusa - i quartieri

Il FringeMI Festival di giugno si concentra ancora nel quartiere NoLo (a Nord di piazzale Loreto) che raccoglie il maggior numero di eventi, ma si allarga a nuove zone della città: Calvairate, Cistà (Città Studi-Acquabella), Adriano, Benedetto Marcello, Martesana, e la Fondazione AEM di Piazza Po.

FringeMI Festival rappresenta una formula di organizzazione diffusa che fa capo a un organismo che normalmente opera e lavora in quella zona: location, tipologia degli spettacoli sono davvero coerenti con i bisogni dei cittadini di quel territorio.

Così, puoi godere ancora di più il tuo quartiere, se rientra tra quelli che partecipano, oppure scoprire nuovi angoli della città, con le loro trasformazioni, che spesso restano nascoste se non si vive o lavora in zona.

Prossimi eventi

 / 
Tutti +