Nella zona orientale della Città si concentra l'energia creativa dei giovani e degli studenti universitari: Lambrate, NoLo, Ortica.

NoLo e Casoretto

 

NoLo e Casoretto sono due quartieri con identità propria alla periferia nord-est di Milano, divisi da viale Monza, vera spina dorsale dell’intero rione, da poco ciclabile. Sono divisi da viale Monza, vera spina dorsale dell’intero rione, da poco ciclabile. NoLo è il quartiere della classe creativa e della vita notturna, dei graffiti e delle subculture. Il Casoretto, posto verso Lambrate, è il quartiere tradizionalmente proletario di Milano e ha mantenuto la sua identità nel tempo.

Ortica, il primo quartiere-museo della città

Il museo permanente a cielo aperto più bello di Milano è all’Ortica.

Padova

Delimitato a sud da via Pontano, questo lembo di periferia di estende fra la Martesana e viale Palmanova a nord-est di Milano. Forse il miglior modo di visitare il quartiere è prendere la verde e scendere a Cimiano non appena la metropolitana riemerge in superficie e camminare verso Turro, che fu sede del governo rivoluzionario durante le Cinque Giornate di Milano e che oggi è un antico quartiere in via di trasformazione.