Un nome in ogni quartiere

Scopri tutti i nuovi murales

Scopri il progetto “Un nome in ogni quartiere”, sviluppato in collaborazione con Ufficio Arte negli Spazi Pubblici e sostenuto da Fondazione di Comunità Milano.

In programma, realizzare un totale di 8 murales con il nome del quartiere, a salutare non solo i residenti ma anche chi passa o visita la zona.

 

 

Bovisa

Il murale di Andrea Gasparro, in arte Sorte, si trova in Via Cosenz 11.

Il murale di via Cosenz è stato realizzato all’interno della rassegna Poli Urban Colors, che per 10 giorni ha colorato il quartiere con attività di street art lungo il perimetro del Campus del Politecnico.

“BOVISA”, curato da Luca Mayr nell’ambito della rassegna, è stato realizzato da Andrea Gasparro in arte Sorte, classe 1997, laureato in Design della Comunicazione al Politecnico di Milano. Appassionato di arti grafiche, nel 2015 si approccia al mondo della calligrafia. 

Portello

Portello vede la realizzazione del murale dedicato al quartiere su un’iconica scala elicoidale, situata proprio in piazza Portello, all'angolo tra Via Ignazio Gardella e Via Aldo Rossi; l’opera è stata realizzata da Rendo, pioniere del graffitismo milanese e italiano con la curatela di STRADEDARTS Urban Gallery 1988.

Città Studi - Lambrate

Città Studi si abbellisce con un murale tutto dedicato alle scienze, tema centrale del quartiere che ospita la storica sede del Politecnico di Milano. L’opera è stata realizzata da Serena Confalonieri, designer che vanta collaborazioni con brand internazionali del mondo del design, e la curatela, nonché la realizzazione materiale dell’opera, è di Orticanoodles, collettivo di fama del muralismo italiano.

Porta Romana

Artista: Marco Goran Romano.

Curatela e produzione orticanoodles

 

Marco Goran Romano, alla sua prima produzione murale, affiancato dal producer e artista esperto, Orticanoodles. Marco Goran Romano è un pluripremiato illustratore e visual artist, vive e lavora a Jesi (AN).

Dal 2011 al 2015 ha lavorato all’interno della redazione di WIRED magazine, a Milano, e successivamente ha fondato lo studio Sunday Büro. Nel 2011 è stato inserito nella lista dei 10 migliori giovani designer stilata dal settimanale americano Adweek. In quegli stessi anni il suo lavoro è stato più volte premiato dalla Society of Publication Designer di New York, da Communication Arts, Applied Arts e Creative Quarterly. Inoltre è stato nominato da Print magazine come uno tra i 20 Under 30 - New Visual Artists del 2014, mentre nel 2018 gli è stata conferita la medaglia d’oro per l’illustrazione (categoria Design) da parte dell’Associazione Autori di Immagini. Nel corso della sua carriera ha avuto modo di collaborare con brand nazionali ed esteri, oggi invece potrete vederlo dipingere live a Milano in corso Lodi 12, non perdetevi la parte più avvincente della produzione murale: la pittura! Il cantiere è aperto e visibile da oggi a giovedi  16 settembre, dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 17.00.

 

Lorenteggio

Situato in Via dei Gigli 9, con la curatela di STRADEDARTS Urban Gallery 1988 e realizzato da Napal – Urban artist e illustratore, figura storica del movimento del writing e della street art italiana, comincia il suo percorso artistico come writer già nel 1986 in Australia e poi, nel 1988 si trasferisce in Italia dove introduce pionieristicamente il linguaggio della urban art nella capitale. Dà il suo contributo artistico per le campagne pubblicitarie di brand internazionali. Partecipa ad esposizioni di rilievo quali La Biennale di Venezia e “Cross the Streets” attualmente in corso al Macro di Roma. Le sue opere sono conservate in collezioni private e musei come il Monte dei Paschi di Siena e il Musem di Arte Contemporanea di Marsiglia.

Attualmente risiede a Roma dove vive e lavora.