Ippodromo di San Siro
Piazzale dello Sport, 16

L'Ippodromo è il posto dove per decenni nobili e cittadini comuni hanno condiviso una stessa passione, quella per le corse.

Inaugurato nell’aprile 1920, è da un secolo uno dei più prestigiosi palcoscenici ippici a livello mondiale.

Che tu sia o meno appassionato di corse di cavalli, l’ippodromo di San Siro merita comunque una visita.

Si tratta infatti di un luogo unico dove sport, arte, cultura, costume e natura si fondono dando vita ad un connubio straordinario.

Realizzato su progetto dell’architetto Paolo Vietti Violi, è interamente realizzato in stile Liberty ed è l’unico ippodromo al mondo dichiarato “monumento di interesse nazionale”.

I sette totem, posti nei punti nevralgici dell’Ippodromo, danno modo ai visitatori di scoprire la storia, i personaggi, il parco e i vari aneddoti che dal 1920 ad oggi hanno fatto vivere questa struttura in perfetto stile liberty.

Nelle giornate di corse l’Ippodromo si veste a festa e propone ai visitatori un giro in carrozza. Dalla Palazzina del Peso al Tondino di presentazione, fino al Giardino Botanico per arrivare all'imponente Cavallo di Leonardo.

Nel 1999, infatti, all’ingresso è stato collocato il “Cavallo di Leonardo”, realizzato dalla scultrice Nina Akamu a partire dai disegni di Leonardo da Vinci per il monumento equestre di Francesco Sforza.

Il complesso è composto da piste di gara, di allenamento, tribune e scuderie, immersi un giardino botanico di oltre 1.400.000 metri quadrati con un laghetto che ospita diverse specie di uccelli acquatici, compresi migratori e altri esemplari rari in Italia.

La Palazzina del Peso è il fulcro di tutti gli spazi della struttura: proprietari, allenatori, allevatori, fantini, commissari, tutti hanno “base” all’interno di questa palazzina così chiamata perché, prima e dopo ogni corsa, il fantino e la sua sella sono controllati per verificare che il loro peso corrisponda a quanto previsto per ogni singola corsa.

Se vuoi scoprire il comprensorio dell'ippodromo con una visita virtuale clicca qui.

 

CURIOSITA’

L’ippodromo di San Siro è il luogo dove Luchino Visconti, prima d'essere regista neorealista, vince da allenatore il Gran Premio di Milano, con un cavallo acquistato per sole 1.500 lire da Federico Tesio. Tra i viali dell'impianto hanno passeggiato personaggi leggendari, come Ernest Hemingway che, ferito sul Piave e convalescente a Milano, cerca nelle corse pace e spensieratezza, poi ricordate nel suo capolavoro ‘Addio alle armi'.

Nelle vicinanze

 / 
Tutti +

Prossimi eventi

 / 
Tutti +