Galleria d'Arte Moderna - GAM

Da Canova a Picasso nelle stanze della Villa Reale

Via Palestro, 16

La Galleria d’Arte Moderna (GAM) di Milano è uno dei musei da visitare non solo per le sue collezioni, ma anche per la bellezza del palazzo e del giardino.
La Villa Reale infatti fu costruita tra il 1790 e il 1796 come residenza del conte Lodovico Barbiano di Belgiojoso. La posizione è strategica per l’epoca: rappresenta l’ingresso fisico e simbolico per chi arriva a Milano da Vienna. Nel corso degli anni vi abitarono importanti personaggi, tra i quali il vicerè Eugenio di Beauharnais, da cui deriva il nome di Villa Reale, e il maresciallo Radetzky. Dal 1921 si inaugura nelle sue sale la Galleria d’Arte Moderna (GAM) o Museo dell’Ottocento.
Decorata con statue e rilievi di soggetto mitologico, ideati dal poeta neoclassico Giuseppe Parini e scolpiti dalle stesse maestranze della facciata del Duomo, è un luogo senza tempo e di immenso fascino.

 

DA NON PERDERE

Le collezioni esposte nel Museo costituiscono la più importante raccolta lombarda di arte dell’Ottocento,  con capolavori di Antonio Canova, del romanticismo lombardo con Francesco Hayez, fino alle più celebri opere della Scapigliatura e della stagione divisionista, con Medardo Rosso e Segantini
Non mancano poi capolavori italiani e stranieri dal XIII al XX secolo, tra cui spiccano Renoir, Van Gogh, Manet, Fattori e Segantini, Morandi, Sironi, De Pisis e Modigliani, Picasso e Matisse, insieme ad un nucleo di manufatti antichi dell'estremo oriente.

 

IL GIARDINO

Il giardino all’inglese della Villa, il primo a Milano, è un luogo in cui passeggiare e fermarsi per un momento di relax nel silenzio, pure essendo nel centro della città.
Il giardino all’inglese è uno spazio “secondo natura”, in contrapposizione a quello francese, che impone forme squadrate e modelli forzati alle piante. 
Si presenta come un piccolo boschetto appartato. Una cascatella sgorga da un gruppo di rocce scoscese e si getta in un torrente che attraversa tutto il giardino per terminare in un laghetto. Intorno si snoda un sentiero intervallato da ponticelli di legno. Al centro del laghetto c’è una piccola isola con un tempietto circolare dedicato ad Amore.

 

CURIOSITA'

La villa è caratterizzata da vere e proprie innovazioni per l’epoca, come il riscaldamento ad aria ed un elegante bagno con servizi igienici all’inglese.

 

Per una pausa ristoratrice, non può mancare una sosta al LùBar, il caffè, bistrot e ristorante del Museo. Aperto da mattina a sera, in un’atmosfera rilassante che ricorda la Sicilia e che si è rivelata paradiso per gli amanti degli angoli da Instagrammare.

Orari

Orari:

Mar - Dom: 9:00 - 17:30
Ultimo accesso un'ora prima dell'orario di chiusura

Giorni di chiusura: 25 dicembre, 1 gennaio, Lunedì di Pasqua, 1 maggio

Informazioni biglietto

Informazioni biglietto:

€ 5
Ridotto: € 3 

Ingresso gratuito il primo e il terzo martedì del mese dalle ore 14.00 e ogni prima domenica del mese

 

Per tutte le riduzioni e gratuità visita la pagina dedicata sul sito ufficiale

Acquista online:

Trasporti pubblici

Trasporti pubblici:

 

METROPOLITANA

Linea rossa M1 fermata Palestro

 

BUS

61, 94

 

TRAM

1, 2

Telefono

Telefono

0288445943
E-mail

E-mail

c.gam@comune.milano.it

Nelle vicinanze

 / 
Tutti +

Prossimi eventi

 / 
Tutti +