Il Lago di Garda, il maggiore tra i laghi italiani, è una meta perfetta per una gita da Milano.

Ben servito da autostrade e treni veloci, è il connubio ideale fra arte, natura, agro-alimentare e sport.

 

Il Benaco, con le sue numerose e pittoresche località, è ricchissimo di storia antica e moderna, monumenti, aree archeologiche, musei, castelli, fortezze, percorsi naturalistici, spiagge balneabili, impianti termali, campi da golf e manifestazioni legate al divertimento, allo sport, al cibo e al vino.

 

I prodotti locali più rinomati sono le olive e l'olio che ne deriva, i limoni e gli agrumi, il tartufo e i vini, alcuni dei quali famosi in tutto il mondo, come il Bardolino, il Chiaretto, il Groppello, il Bianco di Custoza, l'Amarone e il Valpollicella, il Recioto di Soave, il Lugana e il Marzemino (il vino citato da Mozart per la sua bontà nel Don Giovanni), che ben si accompagnano ai piatti preparati con il pesce di lago, ai formaggi locali o infine ai dolci (San Martino della Battaglia liquoroso e Vin Santo Trentino, prodotto tra il Lago di Garda e il Lago di Toblino).
 

Servizi giornalieri di battelli collegano molti dei paesi che si affacciano sul lago, regalando scorci suggestivi e rendendo più agevoli gli spostamenti per visite brevi.

La sponda orientale

Caratterizzata da dolci colline, la costa veronese, detta anche Riviera degli Olivi, è facilmente raggiungibile con il treno (fermate Peschiera del Garda e Verona) e offre moltissime opportunità alla portata di tutti anche grazie ai numerosi campeggi attrezzati riva lago.

 

Partendo dalla Stazione di Peschiera sarai vicinissimo a diversi parchi divertimento e naturalistici, per raggiungere i quali potrai usufruire di comodi servizi navetta, e ti troverai a poca distanza anche dal borgo di Lazise, cinto da antiche mura e dominato dalla torre campanaria, il cui lungolago è considerato tra i più incantevoli del Garda.

 

Meritano una visita anche i paesini disposti sulle rive orientali via via risalendo verso nord: Bardolino, Garda, Torri del Benaco, Val di Sogno, che offrono paesaggi suggestivi. In particolare, esplorando l'entroterra di Garda potrai scoprire Punta San Vigilio, un luogo magico immerso nella frescura silenziosa dei cipressi. A due passi, il Parco Baia delle Sirene è dotato di una spiaggia attrezzata, affacciata su un'acqua limpidissima.

Fra le mete più affascinanti ti segnaliamo Malcesine, con il bellissimo Castello Scaligero da cui godere una vista mozzafiato e scoprire il legame tra Goethe e questa amena località. Inoltre potrai partire per un'avventura ad alta quota prendendo la funivia del Monte Baldo, accessibile dal centro del paese, e raggiungere così 1.760 m d'altezza. Da qui ammirerai lo spettacolare panorama offerto dal Baldo, noto anche come "Giardino d'Europa" per la varietà di piante e fiori che vi crescono, per poi tornare "a terra" affrontando la discesa a piedi...oppure lanciandoti con il parapendio.

Nei dintorni di Malcesine si trovano anche tre delle cinque isole interne al lago: la più settentrionale è l'Isola dell'Ulivo, più a sud sta l'Isola del Sogno, raggiungibile a piedi dalla costa nei periodi di secca, mentre la più meridionale è l'Isola del Trimelone (o del Tremellone), adibita a base militare dalla fine del XIX secolo e durante la I Guerra Mondiale.

Una curiosità: nel Comune di Malcesine è collocato l'Aril o Ri, un fiume lungo solo 175 metri e per questo considerato il più breve d'Italia e uno dei più corti al mondo, tra le cui sponde nel periodo natalizio viene allestito un presepe galleggiante.

La sponda meridionale

Puoi partire dalla Stazione dei treni di Desenzano, città ricca di iniziative culturali, di locali e negozi (la vocazione commerciale della città risale all'epoca della Repubblica di Venezia), per fare un giro nelle spiagge di questa zona, molte delle quali pubbliche o accessibili a prezzi irrisori. Risalendo la costa del lago in direzione ovest, incontrerai quindi il Lido di Lonato, Padenghe sul Garda, Moniga del Garda, Polpenazze del Garda, il Lido di Manerba, da cui potrai raggiungere l'Isola di San Biagio (detta anche Isola dei Conigli poiché nel XVI secolo era popolata da numerosi conigli e lepri che offrivano cacce abbondanti) in barca, o a piedi durante i periodi di secca, San Felice del Benaco e Portese. Tra le due ultime località citate è posta l'Isola del Garda, la più grande delle 5 interne al lago. Su quest'isola San Francesco d'Assisi fondò un monastero nel 1220 (poi rimosso nel XVIII secolo) mentre oggi è ben visibile un grande palazzo ottocentesco in stile neogotico veneziano circondato da giardini all’italiana. Davanti alla distesa d'acqua lacustre, che in certi tratti sembrerà senza fine, ti verranno in mente le parole del poeta latino Virgilio "O Benaco, che gonfi le tue onde e fremi come il mare".

 

Ma il paese che forse più di tutti merita una visita è Sirmione, collocato su una stretta penisola quasi al confine con la provincia di Verona, proprio a metà del lago. Entrando nel centro storico attraverso le mura noterai l’incredibile Rocca Scaligera del XIII secolo, costruita letteralmente a filo d'acqua, e per questo unica al mondo.

La presenza romana è testimoniata dal parco archeologico e dalle "Grotte di Catullo", antica domus attribuita (erroneamente) a dimora del poeta. Poco distante dal sito, la spaggia Jamaica, famosa per essere avvolta da un'insolita vegetazione tropicale.

L'acqua sodico-sulfurea di Sirmione è nota per le sue proprietà benefiche, per questo potrai trovare stabilimenti termali dove riposarti qualche ora per finalità terapeutiche o semplice relax!

La sponda occidentale

La Riviera dei Limoni si estende lungo la costa nord-occidentale del Lago di Garda, dal comune di Salò fino al confine con la Provincia Autonoma di Trento, e prende il nome dalle coltivazioni di questa pianta da frutto, diffuse su tutto il territorio. Le piante di limone vennero introdotte sul Garda dalla Riviera Ligure, presumibilmente attorno al XII secolo, ad opera dei frati del convento di San Francesco in Gargnano.

La combinazione tra la vegetazione di tipo mediterraneo, vicina al lago, e il paesaggio montano nell'entroterra collinare rende questa zona multiforme e gradevole, adatta all'agricoltura di montagna (soprattutto agrumi e ulivi, coltivati in terrazzamenti antichi, alcuni risalenti al XVI secolo), ma caratterizzata al contempo da una forte vocazione turistica. L'area compresa tra i Comuni di Salò, Gardone Riviera, Toscolano Maderno, Gargnano, Tignale, Tremosine, Limone, Valvestino e Magasa ospita inoltre il Parco Alto Garda Bresciano, che si estende su oltre 38.000 ettari, molti dei quali coperti da boschi. Il Parco sale fino a 2.000 metri d'altezza, e si presta perciò ad escursioni a piedi o in mountain bike.

 

Per esplorare questo tratto di costa, puoi partire dall'elegante cittadina di Salò (raggiungibile in pullman dalla stazione dei treni di Brescia, o da quella di Desenzano) con il suo splendido lungolago, le palazzine liberty affacciate sull'acqua e il Duomo in stile tardogotico, per poi dirigerti verso Gardone Riviera. Qui potrai visitare il Vittoriale degli Italiani - la casa di D'Annunzio - oggi museo nazionale il cui teatro all'aperto diventa location esclusiva di festival dedicati alla musica, all'arte e alla danza. A pochi passi trovi anche il Giardino Botanico Heller-Hruska, in cui ammirare oltre 2.000 piante di specie diversa (alpine, mediterranee e tropicali) che coesistono in questo luogo grazie al suo favorevole microclima.

 

Proseguendo verso nord incontrerai le spiagge di Toscolano Maderno, dove potrai anche passeggiare nella Valle delle Cartiere; poi Gargnano, la cui frazione Bogliaco ospita la gara di vela "CentoMiglia" ed è famosa per gli splendidi giardini di Villa Bettoni.

 

Salendo da Gargnano verso la zona montana, nel territorio di Tignale si trova il Santuario di Montecastello, un luogo sacro che sorge su uno spuntone di roccia a picco sul lago e offre un panorama spettacolare.

 

Per i più temerari c'è la Strada della Forra che dal livello del lago sale a Tremosine sul Garda (la sequenza di apertura del film "007: Quantum of Solace" è stata girata qui). Questo Comune si compone di 17 piccole frazioni, di cui solo Campione del Garda - paradiso della nautica sportiva - si trova al livello della statale. La località di Pieve, considerata uno dei borghi più belli d'Italia, è famosa per la "terrazza del brivido" a strapiombo sul lago, da cui si possono ammirare l'abitato di Malcesine e il Baldo sulla riva opposta.

 

Proseguendo verso il Trentino, Limone sul Garda è un paese che merita una visita, non solo per osservare le limonaie antiche costruite in gradinate verticali di ciottoli, molte delle quali tuttora funzionanti, o il caratteristico campanile a cipolla della Chiesa di San Benedetto, oppure per perdersi tra le sue viuzze gremite di negozi e ristorantini, ma anche per provare la nuova pista ciclo-pedonale che collega questa località alla Provincia di Trento e stare, così, a metà di due mondi.

La punta settentrionale

Riva del Garda occupa la punta più settentrionale del lago. Favorita da un clima mite, offre una rara combinazione tra paesaggi montani e mediterranei. Grazie alle correnti lacustri e all'esposizione ai venti, è una delle località più amate dagli sportivi, che vi possono praticare windsurf e vela.

Qui trovi anche spiagge attrezzate e molto pulite per fare un tuffo in acqua, giardini eleganti dall'atmosfera vintage e ampie zone verdi in cui passeggiare, oltre a numerosi negozi e locali caratteristici. A fine agosto non puoi perderti "Notte di Fiaba", un w.e. magico dedicato a bambini e adulti, ispirato ogni anno a una storia diversa.

 

Da Riva puoi partire per fare trekking nelle zone montane comprese tra il Garda e il Lago di Ledro, per esempio affrontando il sentiero naturalistico del Ponale, scoprire le vicinissime cascate del Varone, oppure raggiungere Arco di Trento e il suo castello panoramico. Infine, puoi ricongiungerti alla costa veronese attraversando il paese di Torbole del Lago, con i suoi paesaggi da cartolina e il meraviglioso percorso panoramico Busatte-Tempesta.

Vedi anche

 / 

Itinerari dello stesso tema

 /