Castello Sforzesco

Rocca, palazzo e ora museo: i mille volti del Castello di Milano

Piazza Castello

Rocca difensiva, residenza ducale, caserma militare, sede di musei e istituzioni culturali: diverse e complesse sono state le trasformazioni che nel corso dei secoli hanno modificato il Castello Sforzesco, tra i monumenti più rappresentativi e popolari di Milano.

Proprio in virtù delle evidenti strutture a carattere difensivo, sono stati frequenti gli assedi, le demolizioni e le successive ricostruzioni di alcune parti durante le dominazioni francesi, spagnole e austriache.

Il primo nucleo risale al 1358 -1368 ed era chiamato "di Porta Giovia" ai tempi di Galeazzo II Visconti, che utilizzò il Castello Sforzesco come dimora nei suoi soggiorni milanesi, ma anche e soprattutto come presidio militare.

Filippo Maria Visconti elesse il Castello Sforzesco a residenza, proseguendo nell’attività di consolidamento e costruzione di un vero e proprio fortilizio. Successivamente fu soprattutto Francesco Sforza, divenuto signore di Milano nel 1450, a dare grande impulso alla ricostruzione dell’edificio danneggiato gravemente tra il 1447 e il 1450.

Oggi il Castello Sforzesco è sede dei Civici Musei e dal 1896 ospita una delle più vaste collezioni artistiche della città.

Al suo interno il Museo d’Arte Antica custodisce opere di grandissimo valore come il Monumento Equestre a Bernabò Visconti e antichi resti della città, come le vestigia delle porte medievali della città. E ancora: la Pinacoteca; la Raccolta di Mobili con arredi dal XV secolo al XX secolo; il Museo delle Arti Decorative con la vastissima raccolta di ceramiche, i preziosi avori tardoantichi e i vetri contemporanei; la collezione di strumenti musicali tra le più grandi d’Europa; gli Arazzi Trivulzio; l’Armeria; il Museo della Preistoria e Protostoria; il Museo Egizio (chiuso fino a giugno 2020 per riallestimento).
Inoltre, nelle sale dell'Antico Ospedale Spagnolo del Castello si trova il Museo della Pietà Rondanini: un museo interamente dedicato all'ultimo capolavoro di Michelangelo.

Infine, all’interno del Castello Sforzesco hanno sede alcuni importanti archivi e biblioteche.

 

Per conoscere la storia di Milano, le sue memorie e la sua identità, una visita al Castello risulta, quindi, davvero indispensabile: ai suoi Musei e Istituti o, più semplicemente, ai maestosi e nobili cortili, alle labirintiche e segrete strade coperte, alle sue affascinanti merlate.

 

DA NON PERDERE

Una visita alla Sala delle Asse di Leonardo da Vinci, cuore delle celebrazioni per il Cinquecentenario della morte, eccezionalmente riaperta al pubblico a maggio 2019, con le iniziative “Leonardo mai visto”, prorogate fino al 19 aprile 2020.

 

Una visita guidata alle merlate del Castello Sforzesco. Da qui si può ammirare dall’alto tutta la struttura del Castello e in particolare la Corte Ducale. Bellissima anche la vista verso il centro della città.

Una passeggiata di sera per ammirare il Castello Sforzesco illuminato e, voltando lo sguardo, la vista della Madonnina che svetta sul Duomo e brilla nel cielo di Milano.

 

ANEDDOTI E CURIOSITA'

Nel 1521 lo scoppio accidentale di polvere da sparo, forse a causa di un fulmine, fece crollare la torre centrale del Castello Sforzesco adibita a deposito munizioni.

Nell’ultimo ventennio dell’Ottocento si pensò di abbattere il Castello Sforzesco; fortunatamente ciò non avvenne. Il Castello fu restaurato e ricostruito da Luca Beltrami e riaperto nel 1904.

L’antico parco visconteo fu ridotto nei secoli ad arida piazza d’Armi, utilizzata per le esercitazioni militari. Tra il 1891 e il 1894 rinacque grazie all’impegno dell’amministrazione comunale del tempo: una spesa di un milione e settecentomila lire dell’epoca per 21 ettari di verde progettati dall’architetto Emilio Alemagna, l’attuale parco Sempione, nel cuore dei milanesi in tutte le stagioni dell'anno, come meta di svago e relax.

Orari

Orari:

 

Castello

7:00 – 19:30 lunedì - domenica

Musei

9:00 - 17:30 martedì - domenica
La Biglietteria chiude alle 16:30. Ultimo ingresso ore 17:00

Chiuso lunedì, 25 dicembre, 1 gennaio, 1 maggio.

Informazioni biglietto

Informazioni biglietto:

 

Castello: gratuito

Musei all'interno del Castello:

Il biglietto è unico per i Musei del Castello e per le mostre e le iniziative del programma “Leonardo mai visto”:

€ 10 intero

€ 8 ridotto 18-25 anni e over 65

€ 5 ogni prima domenica del mese

Gratuito under 18

 

Per l’elenco completo delle categorie aventi diritto a riduzioni e gratuità visita il sito ufficiale

Acquista online:

Trasporti pubblici

Trasporti pubblici:

 

METROPOLITANA

Linea rossa M1: fermate Cairoli e Cadorna FN 
Linea verde M2: fermate Lanza e Cadorna FN 

TRAM
1, 2, 4, 12, 14, 27

AUTOBUS
50, 57, 58, 61, 94

BIKEMI
Stazione 3 - Cadorna 1, 84 - Cadorna 2, 94 - Cadorna 3, 4 - Lanza,  101 - Gadio Paleocapa, 263 - Castello

Servizi

Servizi:

Visite guidate
Accesso disabili
Telefono

Telefono

+390288463700
E-mail

E-mail

info@milanocastello.it
Hashtag ufficiale

Hashtag ufficiale

#castellosforzesco

Nelle vicinanze

 / 
Tutti +

Prossimi eventi

 / 
Tutti +