Castello Sforzesco

Rocca, palazzo e ora museo: i mille volti del Castello di Milano

Piazza Castello

C'era una volta, in un paese lontano lontano, un giovane principe che viveva in un castello... Quante fiabe iniziano così? Anche Milano ha la sua. O meglio, ha il suo castello: uno dei più grandi d’Europa, il Castello Sforzesco

Lungo la storia è stato molte cose: rocca difensiva, residenza ducale, caserma militare. Oggi è sede di musei e istituzioni culturali, ma anche un luogo affascinante in cui passare un po’ di tempo per ammirare i grandi cortili, le mura, i fossati, le torri (l’entrata è gratuita esclusi i musei) e poi fare un giro sulle merlate e nel suo grandissimo parco, il Parco Sempione.

 

La prima costruzione del castello risale al 1358 - 1368, quando era chiamato “di Porta Giovia" ai tempi di Galeazzo II Visconti, signore di Milano, che lo utilizzò come dimora, ma anche e soprattutto come difesa militare. La costruzione fu poi ampliata nei secoli fino ad arrivare ad essere nel Seicento una delle principali cittadelle militari d’Europa.

 

Qui lavorò anche Leonardo da Vinci al servizio di Ludovico il Moro alla fine del Quattrocento: la Sala delle Asse, oggi visitabile dopo i lunghi restauri, è un altro luogo da non perdere per conoscere le opere di Leonardo a Milano.

 

Leonardo non è l’unico genio presente al Castello: nella parte chiamata Antico Ospedale Spagnolo si trova il Museo della Pietà Rondanini, interamente dedicato all'ultimo capolavoro di Michelangelo.

 

Oggi infatti il Castello Sforzesco è sede dei Civici Musei e dal 1896 ospita una delle più vaste collezioni artistiche della città. Qui puoi trovare il Museo d’Arte Antica, che custodisce opere di grandissimo valore come il Monumento Equestre a Bernabò Visconti e antichi resti della città. E ancora la Pinacoteca, che vanta opere di Andrea Mantegna, Giovanni Bellini, Lorenzo Lotto, Correggio, Tintoretto e Canaletto.

La Raccolta di Mobili, con arredi dal XV secolo al XX secolo; il Museo delle Arti Decorative con la vastissima raccolta di ceramiche, i preziosi avori tardoantichi e i vetri contemporanei; la collezione di strumenti musicali tra le più grandi d’Europa; gli Arazzi Trivulzio; l’Armeria; il Museo della Preistoria e Protostoria; il Museo Egizio (chiuso fino a giugno 2021 per riallestimento).

 

DA NON PERDERE

 

  • Una visita alla Sala delle Asse di Leonardo da Vinci e al Museo della Pietà Rondanini di Michelangelo. Il biglietto è unico e valido per tutti i musei del Castello.
     
  • Una visita guidata alle merlate, cioè i camminamenti sulle mura. Da qui si può ammirare dall’alto tutta la struttura del Castello e in particolare la Corte Ducale. Bellissima anche la vista verso il centro della città e sul Parco Sempione. E’ uno dei luoghi da cui vedere Milano dall’alto.
     
  • Una pausa relax in Parco Sempione: uscendo dalla porta “posteriore” del Castello si stende a perdita d’occhio il verde degli alberi e dei prati, che terminano con l’Arco della Pace visibile in lontananza. Scopri le bellezze nascoste nel parco.
     
  • Una passeggiata di sera per ammirare il Castello Sforzesco illuminato e, voltando lo sguardo, la vista della Madonnina che svetta sul Duomo e brilla nel cielo di Milano.

 

CURIOSITA’

 

  • Secondo la leggenda, dai sotterranei del Castello partirebbe un tunnel segreto che, attraversando la città, sbucherebbe nella Chiesa di Santa Maria delle Grazie. A farlo costruire sarebbe stato Ludovico il Moro, signore della città, come via di fuga o per arrivare inosservato nella chiesa dove si trovava la tomba della moglie Beatrice d’Este, per cui fece costruire qui un mausoleo.
     
  • Nel 1521 lo scoppio accidentale di polvere da sparo, forse a causa di un fulmine, fece crollare la torre centrale del Castello Sforzesco adibita a deposito munizioni, poi ricostruita e chiamata ancora oggi Torre del Filarete.

 

L'ingresso ai Musei e alle mostre temporanee è contingentato. Acquista qui il tuo biglietto!

Gli spazi esterni, Cortile delle Armi, della Rocchetta e la Corte Ducale sono aperti: scarica qui la guida per visitarli e conoscere le opere qui custodite

Orari

Orari:

orari in vigore da martedì 8 settembre al 31 dicembre 2020

Castello

Ingresso libero 7:00 – 19:30 lunedì - domenica

 

Musei

CHIUSURA: lunedì
APERTURA: aperti da martedì a domenica

Rimango in vigore gli ingressi contingentati ogni 30 minuti, per i musei a pagamento è preferibile la prenotazione online sul portale di vivaticket, in mancanza di prenotazione sarà possibile accedere ai musei solo in presenza di posti disponibili: https://museicivicimilano.vivaticket.it/

 

Informazioni biglietto

Informazioni biglietto:

 

Castello: gratuito

 

Musei all'interno del Castello:

€ 5 intero

€ 3 ridotto 18-25 anni e over 65

Gratuito under 18, ogni prima domenica del mese e ogni primo e terzo martedì del mese dalle ore 14:00

 

Per l’elenco completo delle categorie aventi diritto a riduzioni e gratuità visita il sito ufficiale

Acquista online:

Trasporti pubblici

Trasporti pubblici:

 

METROPOLITANA

Linea rossa M1: fermate Cairoli e Cadorna FN 
Linea verde M2: fermate Lanza e Cadorna FN 

 

TRAM
1, 2, 4, 12, 14, 27

 

AUTOBUS
50, 57, 58, 61, 94

 

BIKEMI
Stazione 3 - Cadorna 1, 84 - Cadorna 2, 94 - Cadorna 3, 4 - Lanza,  101 - Gadio Paleocapa, 263 - Castello

Servizi

Servizi:

Visite guidate
Accesso disabili
Telefono

Telefono

+390288463700
E-mail

E-mail

info@milanocastello.it
Hashtag ufficiale

Hashtag ufficiale

#castellosforzesco

Nelle vicinanze

 / 
Tutti +

Prossimi eventi

 / 
Tutti +